Se state pensando che 36 ore siano troppo poche per visitare Parigi, in questo articolo vi dimostrerò che, con un pizzico di organizzazione, il tempo non è mai troppo poco per godere delle bellezze di una città come questa. Oggi vi racconto 11 luoghi da visitare a Parigi in 36 ore. Non sempre si può scegliere quanto tempo restare in una destinazione. Impegni di lavoro o limitate disponibilità economiche, impongono una scelta. E allora perché rinunciare anche soltanto a 36 ore nella splendida ville lumieres?! Parigi è una città da scoprire a piedi, passeggiando tra i suoi quartieri caratteristici, tra scorci pittoreschi da immortalare e gustose boulangerie in cui fermarsi per assaporare la cucina locale.

11 luoghi da visitare a Parigi in 36 ore

1. Montmartre

Sulla collina più alta della città, la Butte, si trova Montmartre, uno dei quartieri più romantici e caratteristici, cuore bohemien della città. Viene chiamato il quartiere degli artisti di Parigi perché fu il luogo in cui, nei primi anni del ‘900, cominciarono ad insediarsi artisti e pittori. Inoltrandosi tra i suoi stretti vicoli, ci si imbatte in negozi che vendono quadri realizzati a mano o boulangerie dove acquistare prelibatezze francesi, come i tipici macarons o le squisite crepes. Resto ammaliato, poi, dai pittori che ritraggono le persone nella celebre place du Tertre, cuore della vita artistica del quartiere. Uno dei monumenti simbolo di Montmartre è sicuramente la Basilica del Sacro Cuore, realizzata in stile romanico bizantino intorno al 1870. Oggi è l’edificio più alto dopo la Torre Eiffel, e la sua cupola bianca di ben 83 metri è visibile da chilometri di distanza. 

luoghi da visitare a Parigi

2. L’Hotel de la Marine

L’Hotel de la Marine è una delle grandi novità che Parigi offre al suo vasto pubblico. È stato restituito al pubblico a giugno 2021, dopo oltre quattro anni di restauri e riqualificazione. Situato in Place de la Concorde, questo elegante ed imponente edificio è stato fino al 2015 la sede del Ministero della Marina francese. Realizzato nel XVIII secolo dal Primo architetto del Re per ospitare il Guardamobili della Corona, oggi i suoi magnifici saloni ospitano una mostra permanente dedicata alla storia dell’arte di vivere francese. Da non perdere assolutamente!

luoghi da visitare a Parigi

3. Gli Champs-Élysées e l’Arco di Trionfo

Partendo da Place de la Concorde, dove si trova l’antico obelisco egizio alto 23 metri arrivato direttamente da Tebe, inizia il lungo viale degli Champs-Élysées che conduce all’Arco di Trionfo. Ricco di vita ed artisti di strada, questo viale è famoso per essere il luogo in cui si trovano i negozi e i locali più alla moda, i ristoranti più cari ed anche alcuni dei palazzi più belli di Parigi. In place Charles de Gaulle, invece, si trova un monumento iconico: l’Arco di Trionfo, commissionato da Napoleone Bonaparte nel 1806 per celebrare le sue vittorie intorno al mondo. È possibile salire fino in cima per godere di una vista mozzafiato sulla capitale francese.

4. Il quartiere Marais

Situato sulla rive droite della Senna, il Marais è uno dei quartieri più caratteristici ed eleganti di Parigi. Noto per essere considerato da tempo il quartiere ebraico e per essere molto frequentato dalla comunità gay. Il Marais, che in francese significa palude, deve il nome proprio alla natura acquitrinosa dei suoi terreni. Edificato a partire dal XII secolo, è una delle poche zone centrali della città ad aver conservato l’architettura pre-rivoluzionaria con palazzi ancora non influenzati dalle trasformazioni ottocentesche del barone Haussmann. Uno dei simboli del quartiere è sicuramente la splendida Place des Vosges, voluta da Enrico IV nel 1612, che fece costruire quattro edifici identici sui quattro lati, così da creare una struttura unica in mattoni di tre piani. Al numero 6 di Place des Vosges, poi, si trova l’appartamento dove soggiornò Victor Hugo, oggi divenuto museo.

5. La Tour Eiffel

Tra i luoghi da visitare a Parigi è impossibile non menzionare la Torre Eiffel, simbolo indiscusso della città nel mondo. Inaugurata nel 1889, in occasione dell’Esposizione Universale, viene considerata il capolavoro dell’ingegnere Gustave Eiffel, il quale ebbe l’idea di costruire una torre in ferro per celebrare il bicentenario dallo scoppio della rivoluzione francese. I suoi numeri sono davvero da record: 324 metri d’altezza, 125 di larghezza, un peso di circa 10.000 tonnellate che viene scaricato interamente sui quattro grandi piloni che la sostengono. A tenere insieme gli oltre 18.000 pezzi di ferro, preferito ad altri materiali perché più elastico, ci sono ben 2 milioni di rivetti, considerati più resistenti dei bulloni e più difficili da staccare.

luoghi da visitare a Parigi

11 luoghi da visitare a Parigi in 36 ore

6. Il quartiere latino

Poco lontano dalla Cattedrale di Notre Dame, si trova il quartiere latino, un reticolo di strette vie dove poter respirare un po’ della vibrante atmosfera parigina. Fin dal Medioevo questa zona è stata retta dalla presenza della Sorbona, la celebre università parigina. Qui gli studenti conservarono la tradizione di parlare in latino fino alla Rivoluzione francese. Il nome del quartiere, infatti, è legato proprio all’uso di questa antica lingua, che si è poi perso nel corso dei secoli. La strada principale è boulevard Saint Michel. Tra i luoghi da non perdere vi segnalo il Pantheon, dove riposano alcuni dei personaggi francesi più importanti come Rousseau, Hugo, Zola, Dumas e Voltaire. Concedetevi, infine, una passeggiata nei vicini giardini del Lussemburgo con la possibilità di visitare il palazzo omonimo, sede del Senato francese.

7. La Cattedrale di Notre Dame

Poco lontano dal quartiere latino, situata sull’Ile de la Cité, Notre Dame de Paris è stata a lungo considerata il monumento più visitato in Francia. Era il 1163 quando fu posta la prima pietra di quella che sarebbe diventata il più grande esempio di cattedrale gotica, aperta ufficialmente al pubblico nel 1345. Oggi, purtroppo, non è più visitabile a causa del grande incendio che nel 2019 l’ha devastata, provocando danni inestimabili. Non si sa quando si potrà tornare ad ammirarla dall’interno e mi ritengo fortunato ad averla potuta visitare diversi anni fa. Custodisco ancora il ricordo della sua imponenza e del fascino senza tempo che sono certo tornerà a risplendere più forte di prima. Lunga 130 metri e larga 40, è divisa in 5 navate e contiene 37 cappelle. Ricchi di storie e figure sono i suoi tre portoni principali che rappresentano il Portale del giudizio universale, il Portale della Vergine e il Portale di Sant’Anna.

8. In bateaux mouches lungo la Senna

Più che un luogo da vedere, è una delle esperienze più romantiche da provare: un giro in battello, il celebre bateaux mouches, lungo la Senna. Si parte all’ombra della Torre Eiffel e per un’ora si percorre il celebre fiume parigino, superando la Cattedrale di Notre Dame, costeggiando antichi palazzi ed iconici monumenti. Di giorno o di sera, sono numerose le compagnie che offrono questa esperienza come, ad esempio, Bateaux Parisiens che organizza anche crociere con romantiche cene a lume di candela.

luoghi da visitare a Parigi

9. Le Gallerie Lafayette e la Samaritaine

Una visita di Parigi non è completa senza una tappa alle Gallerie Lafayette, il primo grande magazzino d’Europa, aperto nel 1893. Da 120 anni non è soltanto un centro commerciale ma un’icona con la sua cupola in ferro battuto costruita nel 1912. Al suo interno si trovano oltre 3.500 marchi di moda, accessori, gastronomia, dai più esclusivi ai più economici. A Natale, poi, è un vero spettacolo, in grado di attirare la curiosità di turisti da tutto il mondo. Si può salire fino in cima, dove si trova una terrazza aperta al pubblico, con vista sul Teatro dell’Opera e sullo skyline cittadino.

Lungo la Senna, poi, si trova un altro grande magazzino. Meno celebre ma di gran classe, la Samaritaine ha riaperto al pubblico dopo 16 anni di restauro. È stata conferita nuova vita allo storico edificio Art Nouveau di Frantz Jourdain, inaugurato nel 1910, e a quello Art Déco progettato da Henri Sauvage, aggiunto nel 1928. La struttura in metallo e gli ornamenti articolati rappresentano un capolavoro di stile, attuale ancora oggi.

10. Museo del Louvre

Tra i luoghi da visitare a Parigi non può mancare il Louvre, il museo più celebre. Impossibile pensare di visitarlo in 36 ore di permanenza in città ma una foto di rito con la piramide sullo sfondo è assolutamente d’obbligo. Il Louvre vanta una collezione di circa 380.000 opere esposte negli oltre 60.000 mq di sale. Tra queste opere, la più famosa è sicuramente la Gioconda di Leonardo, in grado di suscitare l’interesse di milioni di persone provenienti da ogni angolo del pianeta.

11. Il Moulin Rouge

Nella vivace atmosfera di Pigalle, l’ex quartiere a luci rosse di Parigi situato ai piedi di Montmartre, si trova il celeberrimo Moulin Rouge. Assistere ad uno spettacolo di cabaret e di cancan in questo luogo iconico, immortalato in tanti film, deve essere assolutamente inserito tra le cose da fare a Parigi per trascorrere una serata divertente ed alternativa. Inaugurato il 6 ottobre del 1889, il Moulin Rouge resta ancora oggi il simbolo della Belle Époque, sinonimo di trasgressione ed originalità.

luoghi da visitare a Parigi

Muoversi a Parigi con la Navigo Easy Card

Il modo più comodo per spostarsi agilmente tra i luoghi da visitare a Parigi in 36 ore è la Navigo Easy Card, una carta sulla quale è possibile caricare la cifra corrispondente al numero di biglietti necessari per utilizzare gli autobus e la fitta rete di treni metropolitani. La soluzione più adatta per chi ha poco tempo a disposizione e vuole evitare lunghe file alle biglietterie. In alcuni casi, poi, con questi stessi biglietti è possibile raggiungere alcuni degli aeroporti parigini.

Trovate maggiori informazioni circa Parigi su France FR