Ogni anno la Francia si presenta al pubblico con tante novità dal mondo del turismo. Nel 2022 l’attenzione sarà focalizzata sui viaggi blu e green. Ecco, dunque, 6 itinerari in Francia da vivere nel 2022. La natura, il verde e l’acqua sono beni preziosi, soprattutto oggi in un momento in cui siamo di fronte ai problemi dell’ambiente e dei cambiamenti climatici. Senza mai dimenticare la cultura e l’arte di vivere tipicamente francese. Saranno numerosi anche gli anniversari che si festeggeranno nel corso dell’anno. Dai 400 anni dalla nascita di Molière ai 100 anni dalla morte di Marcel Proust, dai 200 anni dalla decifrazione dei geroglifici da parte di Champollion al bicentenario della nascita di Louis Pasteur, cui si deve il primo vaccino contro la rabbia. Compie 30 anni anche Disneyland Paris, il grande parco divertimenti alle porte di Parigi, i cui festeggiamenti avranno inizio il 6 marzo.

Sono numerosi gli itinerari in Francia da vivere nel corso dell’anno. Io ne ho scelti 6 in base ai miei gusti ed ai miei desideri di viaggio. Vi racconto quali sono!

6 itinerari in Francia da vivere nel 2022 tra il verde e il blu

itinerari in Francia

Parc des Chantiers, île de Nantes © Franck Tomps _ LVAN

Nantes

Nantes è una di quelle destinazioni di cui ho tanto sentito parlare ma che non ho mai potuto visitare. Celebre per il grande evento estivo di “Voyage à Nantes”, che si svolge dal 2 luglio all’11 settembre e trasforma la città nel segno dell’arte e della creatività. Sono numerose, però, anche le proposte di percorsi in bicicletta come quello che collega Nantes a Mont Saint Michel, dall’Atlantico alla Manica. Un’altra opzione è il percorso di 60 km lungo l’estuario che da Nantes conduce a Saint-Nazaire con 34 opere permanenti che accompagnano i visitatori durante la crociera. Tutta la città, però, è disseminata di opere d’arte moderna ed ogni anno vengono ospitati artisti e designer che ne creano di nuove. Nantes è anche la capitale del Muscadet, vino bianco per eccellenza, esportato in oltre 90 paesi. Dal 2015 esiste un circuito turistico di oltre 100 km attraverso i vigneti di questa pregiata uva, con 11 tappe tra cantine, ristoranti, tenute e località come Clisson o il castello di Goulaine.

Les Machines de l’île, Nantes © Romain Peneau _ LVAN

itinerari in Francia

Erwin-Wurm-Misconceivable-Canal-de-la-Martiniere-Le-Pellerin-creation-perenne-Estuaire-2007-©-Philippe-Piron

Megève

Megève è un piccolo borgo di circa 3mila abitanti che potrà non dire molto ai più ma che è un vero tesoro tutto da scoprire. Incastonato tra le montagne dell’Alta Savoia, è uno di quei luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato, in grado di catapultare i visitatori in un’atmosfera fiabesca. Sia d’estate con i fiori colorati che inondano i balconi, sia d’inverno quando è ricoperta di neve, è sempre il momento giusto per fare una sosta a Megève. Con i suoi 445 km di piste per tutti i livelli, è la destinazione perfetta per gli amanti dello sci. È considerata anche una destinazione di lusso con rinomati alberghi e celebri chef che qui hanno aperto i loro ristoranti. Infine, non si può andar via senza aver fatto un giro nella carrozza trainata dai cavalli che è un pò il simbolo di questo affascinante villaggio.

Itinerari in Francia ⇒ Normandia & Le Havre-Etretat

La Normandia è il mio sogno nel cassetto da diversi anni. Terra di valori tradizionali, di contrasti, di paesaggi e foreste intatte, di villaggi segreti, di coste battute dai venti e dal mare. Una delle novità green e blu del 2022 vede l’apertura della nuova pista ciclabile Vélomaritime che passa per luoghi simbolo della Normandia come Mont-Saint-Michel, le spiagge dello sbarco del D-Day, Deauville, il porto Honfleur, le scogliere di Étretat e Fécamp, dove è nato il famoso liquore Bénédictine. Continuano, poi, fino a giugno 2022 le celebrazioni per il bicentenario di Gustave Flaubert e per il centenario della morte di Marcel Proust.

itinerari in Francia

A 30 minuti l’una dall’altra Le Havre – Etretat formano una coppia sorprendente. Le Havre è sempre più lontana dall’immagine di porto industriale che alcuni le associano ancora ed oggi è considerata anche una città di architettura. Distrutta in gran parte durante la seconda guerra mondiale, fu ricostruita sotto la direzione di Auguste Perret. Etretat è la perla della Côte d’Albâtre, la Costa d’Alabastro, famosa per le sue scogliere e la leggendaria Aiguille. Etretat è anche il Clos Lupin, la residenza di Maurice Leblanc, il creatore di Arsenio Lupin, i sorprendenti giardini di “land art”, le ville d’epoca da scoprire durante le passeggiate, i famosi toffee Lecoeur, al caffè e al cioccolato, fatti a mano dal 1850.

Luberon

Il territorio del Luberon-Coeur de Provence presenta molti luoghi da scoprire, come gli affascinanti villaggi di Cavaillon, Gordes e Lourmarin. Meravigliosa l’Isle-sur-la-Sorgue, un angolo di Provenza ideale per passeggiate a piedi o in bicicletta tra frutteti, vigneti e frantoi da visitare, come Moulin des Jeannons, un’azienda familiare, situata ai piedi di Gordes. Oppure per girare fra botteghe di antiquari, rigattieri e mercati con prodotti gustosi e colorati. Anche in questo caso non manca una proposta green & blu con La Véloroute – Strada Verde del Calavon, un giro imperdibile senza auto e senza dislivelli. L’itinerario utilizza l’ex linea ferroviaria Cavaillon-Apt-Volx per la maggior parte del tragitto. Il percorso è piacevole e si divide tra il verde e l’acqua, passa su un ponte romano, attraversa viadotti e paesaggi che diventano sempre più affascinanti. Non mancano le distese di lavanda che regalano scorci mozzafiato e carichi di magia.

itinerari in Francia

Itinerari in Francia ⇒ Cannes

Non può mancare tra gli itinerari in Francia la sempreverde Cannes che non ha sicuramente bisogno di presentazioni. Famosa in tutto il mondo per il Festival del Cinema, ospita da anni grandi eventi internazionali. Grazie al suo litorale straordinario, alle isole di Lérins dai paesaggi magici e ai grandi spazi naturali, è la destinazione ideale per rilassarsi all’aria aperta in totale tranquillità e libertà. Il 2022 segna la riapertura di molti celebri alberghi come il Martinez, il Majestic Barrière e il JW Marriott. Tra le novità improntate alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente, segnalo l’ecomuseo sottomarino, artistico ed ecologico ideato dall’artista britannico Jason deCaires Taylor che ha realizato sei sculture di due metri e circa dieci tonnellate ciascuna, immerse completamente in un sito altamente antropizzato e facilmente accessibile, che non richiede alcuna attrezzatura subacquea (accesso libero e gratuito).

itinerari in Francia

Maggiori informazioni sul sito ufficiale di France FR