Vi state chiedendo cosa vedere a Mykonos nel corso di una vacanza nella perla dell’Egeo?! Allora siete nel posto giusto perché oggi voglio raccontarvi i numerosi luoghi da vedere a Mykonos che esulano dalle classiche spiagge o dai locali alla moda. Ve ne racconto alcuni che sono anche perfetti per una foto ricordo o per lo scatto più adatto da pubblicare su Instagram.

8 luoghi da vedere a Mykonos perfetti per Instagram

vedere a mykonos

Ero già stato a Mykonos molti anni fa ma, a causa della giovane età, non avevo dedicato la giusta attenzione alla scoperta di luoghi meno turistici e più ricercati, concentrandomi soltanto sulla vita da spiaggia e su quella notturna . Così, in questo mio nuovo soggiorno a dodici anni di distanza dal primo, ho cercato di scoprire alcuni luoghi più caratteristici, perfetti per scattare una foto ricordo da condividere anche sui social.

La prima cosa da sapere è che nonostante Mykonos sia un’isola piuttosto piccola, la cui superficie è in gran parte disabitata e rocciosa, conta ben due centri: la Chora e Ano Mera. L’una è il pittoresco capoluogo di Mykonos, da scoprire comodamente a piedi, passeggiando tra le sue strette stradine, circondate da edifici bianchi con inserti dai colori pastello come il blu, il verde o il rosso; Ano Mera, invece, è un piccolo villaggio a circa 15 minuti dalla Chora, che ha conservato intatta la sua autenticità.


Cosa vedere a Mykonos?

Little Venice

Uno dei luoghi più caratteristici di Mykonos, anche se purtroppo molto turistico ed affollato, è il quartiere di Little Venice. È proprio qui che scelgo di fare il mio primo aperitivo appena sbarcato sull’isola. Little Venice, con le sue costruzioni colorate, è un quartiere costruito a Chora verso la metà del 18° secolo e fu chiamato così perché le fondamenta degli edifici sono letteralmente in acqua, un pò come accade a Venezia!

vedere a mykonos

vedere a mykonos

I mulini di Mykonos

Sulla piccola collina proprio di fronte a Little Venice, ecco i celebri mulini a vento di Mykonos, immortalati in migliaia di foto e vero emblema dell’isola fin dal 16° secolo. Per oltre 400 anni, i mulini a vento sono stati una parte fondamentale dell’economia dell’isola in quanto, alimentati dai forti venti che da sempre caratterizzano Mykonos, macinavano il grano che veniva poi esportato in tutto il mondo. Perfetti anche per ammirare gli incredibili tramonti che questa isola ha da offrire.

In particolare, uno dei sei mulini presenti sulla collina è stato adibito a piccolo museo per raccontarne la storia e l’importanza. L’ingresso è gratuito ed è possibile salire fino in cima dove si trova l’antica macchina in legno usata per macinare il grano. Testimonianza interessante e suggestiva.

vedere a mykonos

Il vicolo di Kastro’s

Kastro’s non è altro che il nome di uno dei ristoranti più famosi situato nell’omonimo quartiere nel cuore della Chora. Proprio qui, si trova uno dei vicoli più suggestivi e gettonati per scattare una fotografia perfetta, tra il generale disappunto dei camerieri del ristorante che si ritrovano assaliti quotidianamente da orde di turisti più interessati alla location che a consumare cibi o bevande.

vedere a mykonos

La Chiesa di Panagia Paraportiani

Poco distante da Kastro’s, ecco la Chiesa Ortodossa di Paraportiani, risultato della fusione di ben quattro chiese, costruite tra il XV e il XVII secolo, e considerata la più famosa delle quasi 600 chiese sparse sull’isola. Pur essendo quasi sempre chiusa, resta una delle mete imperdibili per chi vuole scattare una fotografia, grazie al suo bianco intenso, tipico di questi edifici greci, che fa da contrasto al blu del cielo.

Il porto antico

Una passeggiata al porto antico di Mykonos vi risulterà naturale da fare quando visiterete la Chora perchè tutte le sue strade, in un modo o nell’altro, portano lì. Sia di giorno che di notte, il porto antico di Mykonos è animato da locali, bar e ristoranti. Se sarete fortunati, poi, riuscirete anche ad incontrare Petros, il pellicano simbolo della città di Mykonos.

vedere a mykonos

Il Mulino di Boni

Poco prima di entrare nella Chora, si trova il mulino di Boni. Lo abbiamo scoperto quasi per caso e ce ne siamo subito innamorati non tanto perché avesse qualcosa di particolare, è un mulino perfettamente uguale agli altri, ma perché molto meno affollato (in alcuni momenti quasi deserto) e in perfette condizioni. Non perdetelo se volete concedervi del tempo per ammirare il panorama della città da un altro punto di osservazione senza orde di turisti che vi spingono per scattare fotografie.

vedere a mykonos

Il Monastero di Tourliani ad Ano Mera

Spostandosi nel piccolo e caratteristico villaggio di Ano Mera, non mancate di visitare il Monastero di Panagia Tourliani, chiamato così dal nome di un’icona raffigurante la Vergine Maria che pare abbia poteri miracolosi. Il monastero, risalente al 1700, sorge intorno alla più antica Chiesa dedicata alla protettrice dell’isola, fatta costruire dai monaci del monastero di Katapoliani di Paros nel 1542.

cosa vedere a mykonos

L’ingresso costa un euro, con il quale si contribuisce al mantenimento della struttura composta da un gradevole cortile centrale, da una suggestiva torre campanaria, dalla chiesa centrale, al cui interno è possibile ammirare una preziosa iconostasi realizzata da artisti fiorentini nella seconda metà del settecento, e dagli alloggi dei monaci. Ano Mera si può raggiungere in taxi o bus partendo dal porto turistico di Chora.

I bar di Mykonos

Non c’è vacanza a Mykonos che si rispetti senza una tappa nei suoi numerosi locali. Non vi citerò quelli celebri che si trovano sulle spiagge quanto piuttosto alcuni di quelli situati in centro come il JackieO’ Bar e lo Skandinavian. L’uno si trova proprio in riva al mare, tra Little Venice e il porto, l’altro, invece, può essere considerato come uno dei locali più famosi e frequentati soprattutto dopo la mezzanotte. Di giorno, poi, è un’altra di quelle location perfette per scattare bellissime foto.

cosa vedere a mykonos

Commenti

commenti