A circa trenta minuti d’auto da Cracovia, in Polonia, si può visitare la miniera di sale di Wieliczka. Un luogo di incredibile fascino, in cui il tempo sembra essersi fermato. Risalente al XIII secolo, la miniera di Wieliczka è rimasta in funzione fino al 1996. Da allora, però, a seguito di un’attenta opera di messa in sicurezza, è possibile percorrere le sue gallerie per scoprire da vicino questa realtà.

Visitare la miniera di sale di Wieliczka in Polonia

miniera di sale di Wieliczka

Le dimensioni della miniera sono enormi. Si contano 9 livelli che si sviluppano nel sottosuolo arrivando a circa 327 metri di profondità, con oltre 245 km di gallerie. In più di 700 anni all’interno della miniera di sale di Wieliczka i minatori hanno realizzato 26 pozzi e ben 9 mln m³ di vuoti di miniera. Oggi si può visitare soltanto un 2% dei suoi labirinti di salgemma, arrivando ad una profondità massima di 135 metri.

Per raggiungere i suoi angoli più nascosti, si devono scendere oltre 800 scalini mentre il ritorno in superficie avviene con un antico montacarichi. Alcuni dei corridoi che si percorrono risalgono al 1600. In tutta la miniera noterete la presenza di un gran numero di pali di legno che la sorreggono. Perché utilizzare il legno? Perché era l’unico materiale che poteva resistere alla corrosione del sale. Se avessero utilizzato pali di ferro, il sale li avrebbe corrosi.

miniera di sale di Wieliczka

Dal 1978 la miniera di sale di Wieliczka è nella lista dei patrimoni dell’umanità Unesco. La sua storia comincia nel XIII secolo quando vennero scoperti i primi blocchi di sale. Da quel momento si percepì l’enorme valore di questo minerale che in breve tempo divenne la principale industria della Polonia. Un terzo delle ricchezze della Corona derivavano proprio dalla vendita del sale. Gli spazi lasciati vuoti da oltre 700 anni di sfruttamento minerario, hanno dato vita nei secoli a numerose camere dall’alto valore artistico.

Contenuto bloccato fino all'accettazione dei cookie.
Per visualizzarlo, esprimi il tuo consenso cliccando qui e ricarica la pagina.

Lungo il percorso turistico che permette di attraversare alcune gallerie, ci si imbatte in statue di sale raffiguranti reali polacchi o personalità come Copernico. Proprio il grande astronomo, infatti, pare sia stato il primo visitatore di questa miniera nel 1493. Per commemorare l’evento, venne creata una camera in suo onore ed oggi è possibile ammirare un’opera che lo raffigura. Molto interessante è anche la vasta collezione di strumenti minerari, carrelli, utensili, utilizzati nei secoli per estrarre il sale.

miniera di sale di Wieliczka

Il vero capolavoro, però, è rappresentato dalla Cappella di Santa Kinga. Questa enorme camera lunga 54 metri, è stata realizzata interamente in sale. Le pareti, l’altare, i lampadari, le scale, tutto è stato realizzato in cristalli di sale. Con una capienza di 500 persone è a tutti gli effetti la Chiesa sotterranea più grande del mondo. Si può ammirare anche una riproduzione in sale dell’Ultima Cena di Leonardo.

La miniera di sale di Wieliczka oggi

La fine della produzione di sale non significa che sotto terra tutto taccia. Ancora oggi, infatti, sono più di cento i minatori impegnati nei livelli più profondi della miniera per garantirne la sicurezza. L’obiettivo è quello di tramandare di generazione in generazione la storia di questa miniera facendo in modo che possa essere visitata da un numero sempre maggiore di persone.

Uno dei modi principali per salvaguardare la maestosa struttura è limitare le perdite di acqua dolce. Questa, infatti, scioglie il sale finendo per scavare anche le rocce più dure. Poiché non si può lasciare che l’acqua scorra liberamente, ogni fuoriuscita viene segnalata e fatta defluire in un luogo designato all’ottavo livello. La salamoia viene quindi pompata in superficie fino all’impianto di trattamento, dove l’acqua viene fatta evaporare. Quindi anche se ormai non si estrae più salgemma, viene comunque prodotto del sale dal processo di evaporazione. Si conta una produzione di circa 15 tonnellate all’anno, ad uso da cucina o cosmetico.

miniera di sale di Wieliczka

Come raggiungere Wieliczka

La Miniera di Sale di Wieliczka si trova 10 km a sud-est del centro di Cracovia, vicino all’uscita dell’autostrada A4 allo svincolo Kraków Wieliczka. Il modo più comodo per raggiungerla è con l’autobus 304. Parte ogni 15/20 minuti dalla stazione centrale di Cracovia, nei pressi della Galeria Krakowska, e porta a destinazione in circa 30 minuti. La fermata di riferimento è Wieliczka Kopalnia Soli. Potete utilizzare l’app Jak dojade per seguire l’itinerario ed acquistare il biglietto.

miniera di sale di Wieliczka