Tolosa, che sorpresa! È proprio quello che mi sento di esclamare dopo aver trascorso un weekend in questa piacevole ed accogliente città della Francia, situata nella regione dell’Occitania. Nonostante il caldo asfissiante, la gradevolezza di questa caratteristica cittadina francese ha avuto la meglio ed ho scelto di realizzare una guida per tutti coloro che decidessero di visitare Tolosa.

visitare tolosa



Quando visiti una città per la prima volta non sai mai cosa aspettarti, soprattutto quando non si tratta di una grande capitale. Proprio perché non sai cosa aspettarti, però, la sorpresa può essere ancora più grande! Ed è proprio quello che è successo a me nel mio soggiorno a Tolosa.

visitare tolosa in 3 giorni

Vista dal basso o dall’alto della terrazza panoramica delle Gallerie LaFayette, Tolosa è una continua scoperta tra portici decorati, antichi chiostri e chiese imponenti, palazzi nobiliari che oggi ospitano musei e fondazioni d’arte, strette viuzze in cui predomina il colore rosa, tipico dei mattoni di questa area della Francia.

Una visita non può che cominciare dalla Place du Capitole, la piazza dove si affaccia il palazzo che ospita il Municipio e il Teatro dell’Opera. Realizzata nel 1730, è una delle piazze pedonali più grandi di Francia ed ospita spesso mercati ed eventi.

visitare tolosa

cosa vedere a tolosa

Il mio viaggio alla scoperta di Tolosa, città giovane e per giovani, dove l’età media degli abitanti è di 34 anni, prosegue tra gli stretti e caratteristici vicoli del centro storico, reso quasi totalmente pedonale negli ultimi anni, fino a raggiungere il Convento dei Domenicani, che appare nascosto dalle alte mura della Chiesa dei Giacobini.

cosa fare a tolosa

All’interno di questa chiesa dalle alte volte in stile gotico, risalente alla metà del 1300, sono custodite le reliquie di San Tommaso d’Aquino, che in vita si era unito all’ordine dei Predicatori. Molto suggestiva è la visita del Chiostro che si presenta con un giardino curato, circondato da un bellissimo porticato con la torre ottagonale, alta ben 45 metri, a svettare sull’intero complesso architettonico.

visitare tolosa

visitare tolosa

Poco lontano, ecco la Basilica di San Saturnino, Patrimonio Mondiale dell’Umanità e tappa del cammino di Santiago in Francia. Risalente all’XI secolo, è considerata la più grande chiesa romanica del paese. La maestosità degli interni, con la navata che misura 115 metri di lunghezza e il soffitto che raggiunge i 21 metri di altezza, lascia senza parole, tanto quanto l’organo ottocentesco con ben 3458 canne. All’esterno, poi, svetta il campanile ottagonale alto 67 metri.

Dall’altra parte della città, invece, si trova la Cattedrale di Tolosa intitolata a Santo Stefano. Considerata come il luogo di culto più importante della città, risale al 1071 ed è caratterizzata da un’alternanza di stili diversi. Al suo interno fanno bella mostra di sé l’altare in marmo bianco, le vetrate colorate e il grande rosone posto all’ingresso, senza dimenticare l’antico organo in legno.

visitare tolosa

Camminare per le strade di Tolosa significa attraversare piccole e caratteristiche piazze piene di bar e ristorantini che la sera si riempiono di gente ma anche antichi palazzi oggi occupati da fondazioni private come, ad esempio, la Fondazione Bemberg, ospitata all’interno dell’antico Hôtel d’Assézat.

fondazione bemberg

Cosa vedere a Tolosa: la Città dello Spazio

Tolosa è conosciuta come la capitale europea dell’aeronautica, dal momento che ospita la sede del colosso Airbus, ma non tutti sanno che è anche considerata la capitale europea dello spazio.

La Città dello Spazio, aperta nel 1997, è il luogo perfetto per capire qualcosa in più del nostro sistema solare e per approfondirne la storia. Vengono affrontati tutti i vari aspetti di una missione spaziale, dalle fasi di preparazione degli astronauti al lancio.

città spazio tolosa

È possibile entrare in una navicella soyuz, identica riproduzione di quella usata per portare gli astronauti nello spazio, visitare una riproduzione della stazione spaziale internazionale, usata per i test ufficiali prima del lancio e, a 50 anni dallo sbarco dell’uomo sulla luna, gran parte dell’area espositiva al chiuso permette di approfondire la celebre Missione Apollo, con un occhio al futuro!

Tour con degustazioni al Mercato Victor Hugo

In compagnia di Jessica Hammer, ideatrice di Taste of Toulouse, abbiamo esplorato in lungo e in largo il mercato coperto Victor Hugo. Una visita durata circa tre ore, intervallata da spiegazioni sui prodotti locali e da numerose degustazioni. Si tratta di un tour che può essere acquistato da singoli o gruppi per approfondire il variegato mondo delle prelibatezze enogastronomiche francesi, in cui non ci si limita ad osservare ma si entra nel vivo dei prodotti, assaggiandoli e scoprendone tutte le curiosità.

tour gastronomico

Cosa vedere a Tolosa: la Halle de la Machine

La Halle de la Machine è un luogo che sembra uscito da un film di fantascienza. A circa mezz’ora di auto dal centro di Tolosa, nel quartiere di Montaudran, si trova un grande hangar o deposito chiamato Halle de la Machine, definito dai creatori come il dietro le quinte di uno spettacolo di strada.

halle de la machine

Al suo interno sono custodite delle gigantesche macchine meccaniche dall’aspetto animale, che vengono usate per realizzare incredibili spettacoli in tutto il mondo. È una realtà davvero affascinante ed è complicato rendere l’idea di cosa si tratti se non lo si vive in prima persona.

Salire sull’enorme minotauro o sul ragno meccanico fa davvero impressione. I tanti curiosi che visitano questo luogo, si ritrovano ad assistere anche a spettacoli a base di effetti speciali e realizzati in maniera artigianale.

visitare tolosa

Poco lontano, poi, ecco l’Envol des Pionniers, un sito leggendario perché considerato il luogo in cui è nata l’aviazione civile francese con il primo volo di Latécoère, cui seguì la fondazione della celebre compagnia Aeropostale che annoverava tra i suoi piloti personaggi del calibro di Antoine de Saint-Exupéry, autore del Piccolo Principe. Successivamente, poi, quella compagnia avrebbe assunto la denominazione di Air France.

Il modo perfetto per concludere una giornata a Tolosa è passeggiare lungo la Garonne, il fiume cittadino, le cui rive diventano il luogo ideale per trascorrere un sabato sera in compagnia di famiglia e amici, sorseggiando una birra o un buon bicchiere di vino locale.

Dove dormire a Tolosa

Nel corso del mio soggiorno a Tolosa, ho dormito presso il centralissimo Grand Hotel de l’Opera, affacciato sulla Place du Capitole.

La storia di questo affascinante albergo che unisce tradizione e modernità, risale al XVII secolo quando al suo posto si trovava un convento. Negli anni della Rivoluzione Francese venne occupato dai soldati, per poi essere destinato successivamente ad ospitare la scuola di ballo del Teatro dell’Opera che si trova nella piazza adiacente. Dal 1980, infine, è stato trasformato nell’albergo in cui si può dormire oggi.

dormire a tolosa

Come arrivare a Tolosa partendo da Napoli

Raggiungere Tolosa partendo da Napoli è davvero semplice. Le compagnie che operano dei voli diretti sono Volotea e Ryanair. Gli orari dei voli sono decisamente comodi e l’aeroporto di Tolosa dista non più di 20 minuti dal centro città.


Commenti

commenti