Uno dei simboli di Washington è sicuramente il memoriale dedicato al Presidente degli Stati Uniti Abramo Lincoln, ovvero il celebre ed imponente Lincoln Memorial. A prima vista, osservandolo da lontano, potrebbe addirittura far pensare di trovarsi in Europa, poi, però, notando l’ottimo stato di conservazione e la perfetta cura del prato e dei luoghi che lo circondano, capiamo di trovarci altrove. A Washington, per la precisione, nella zona del National Mall, il lungo e bellissimo viale monumentale di 3 km che va dal memoriale al Capitol, il Campidoglio.

lincoln memorial washington

Il Lincoln Memorial è un monumento commemorativo dedicato al Presidente Abramo Lincoln, colui che ratificò l’abolizione della schiavitù, che riuscì a mantenere l’unione degli stati durante la guerra di Secessione e che, alla fine, fu assassinato a teatro, al termine della guerra nel 1865.

lincoln memorial washington

L’edificio a forma di tempio greco dorico, è composto da 36 colonne, alte dieci metri, simbolo dei trentasei stati che componevano gli Stati Uniti d’America al tempo della morte di Lincoln. Al suo interno svetta maestosa la statua del presidente, seduto su una sedia, con lo sguardo rivolto verso l’orizzonte, realizzata dallo scultore Daniel Chester French, in marmo bianco della Georgia.

Tra gli eventi legati al monumento, ricordiamo la marcia per i diritti civili del 1963, dove davanti ad oltre 250.000 persone Martin Luther King pronunciò il suo memorabile discorso che cominciava con le parole “I have a dream…”.

lincoln memorial washington

Info utili: il monumento è sempre aperto, anche se l’ingresso, gratuito, è consigliato durante l’orario di lavoro dei rangers. Il mio consiglio è di visitarlo al tramonto perché osservare il sole che scompare alle sue spalle e che riflette colori sgargianti nelle acque delle lunghe vasche poste lì davanti, è uno spettacolo magnifico.

Potrebbero anche interessarti: la storia del Campidoglio americano, White House: la casa del Presidente americano, vivere la storia visitando gli Archivi Nazionali