rtr3cbdd_790826

Mercoledì 9 gennaio la popolazione della piccola cittadina di Onslow sulla costa occidentale dell’Australia del Nord, ha assistito ad uno spettacolo incredibile e spaventoso al tempo stesso. Dal mare si è levata improvvisamente una gigantesca nube di sabbia rossastra che ha fatto calare le temperature di oltre 10 gradi riducendo la visibilità a meno di 100 metri.[banner]

onslow_06_790927La tempesta, provocata dall’incontro tra l’aria fresca proveniente da un temporale e il suolo incredibilmente caldo a causa delle temperature altissime che stanno flagellando l’intera Australia in questo periodo, ha scaricato la polvere e la sabbia raccolte passando sulla costa con venti che hanno raggiunto i 105 km/h. Il fenomeno, in realtà, è noto ed è conosciuto con il termine arabo di haboob, che indica una violenta tempesta di polvere e sabbia provocata da temporali che si abbattono sul deserto.

 

onslow-2_790880

Ecco la testimonianza di un marinaio a bordo di un rimorchiatore a largo della costa, che ha raccontato al West Australian: «ci trovavamo in barca poco prima del tramonto e la tempesta stava montando in lontananza, quando improvvisamente è diventata sempre più veloce fino a raggiungere i 40 nodi in pochi minuti. Non ho mai visto niente del genere, era piuttosto particolare, è stato qualcosa di soprannaturale».

rtr3cbdj_790843

[banner network=”adsense” size=”336X280″ type=”default”]

Commenti

commenti