Tel Aviv e Gerusalemme sono le due città israeliane protagoniste della campagna Two Cities, One Break che propone la possibilità di visitare entrambe le città in un solo viaggio, un solo break.

In effetti, una volta atterrati all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, la distanza che separa questa città da Gerusalemme è di scarsi 40 minuti d’auto.

Per conoscere a fondo Israele, un paese dal fascino antico ma dall’animo moderno, è necessario visitare entrambe le città che rappresentano due facce dello stesso paese. L’una, Tel Aviv, la città che non dorme mai, la città della vita notturna, delle spiagge bianche, la città gay friendly che fa sentire tutti accolti, la città moderna dove i grattacieli si alternano alle costruzioni tipiche dell’antico quartiere di Giaffa;

l’altra, Gerusalemme, la Città Santa, la capitale delle tre grandi religioni monoteiste, la città dove si è compiuta la storia, la città dove la storia si respira in ogni angolo, trasuda da ogni muro, la città che emoziona con i suoi colorati mercati e, anche, con le sue tante contraddizioni.

Two cities, One break è un claim emozionante che vuole far capire quanto sia facile passare da un luogo all’altro in Israele, un paese in cui gran parte del territorio è occupato dal deserto inospitale. Israele, poi, è una destinazione davvero ben collegata, raggiungibile con oltre 70 voli alla settimana dall’Italia. Anche Napoli è collegata a Tel Aviv con diversi voli settimanali gestiti dalla compagnia El Al e, novità di questi giorni, a partire dal prossimo novembre, anche Easyjet collegherà Napoli con Israele con un proprio volo.



Insomma Israele sempre più all’avanguardia nell’offerta turistica e sempre più in prima linea per offrire, a chi la sceglie come propria destinazione turistica, una vacanza a 360° che vi farà tornare a casa carichi di meraviglia.

Israele, la terra della creazione, vi aspetta a braccia aperte!

Commenti

commenti