Visitare Helsinki in 1 giorno può essere sufficiente per farsi un’idea della capitale della Finlandia. Organizzando al meglio il vostro tempo in città, riuscirete a visitare tutti i principali luoghi di interesse ed anche qualcosa fuori dal centro. Io ho raggiunto Helsinki da Tallinn, in Estonia, in due ore di traghetto. Se i voli per Helsinki dovessero costare troppo, quella di visitarla partendo da Tallinn può essere davvero un’ottima soluzione per scoprire due capitali in un solo viaggio.

Visitare Helsinki in 1 giorno partendo da Tallinn

Sbarcato al Terminal passeggeri della Tallink ad Helsinki, ho raggiunto il centro in circa trenta minuti di passeggiata sotto la neve. Se non avete voglia di camminare, potete salire sul tram che parte proprio dal terminal e si dirige verso il centro. I biglietti si possono pagare anche contactless col telefono o la carta di credito. Dopo essermi perso tra centri commerciali ed angoli interessanti che mi piace scoprire quando cammino a piedi, raggiungo la Piazza del Senato, Senaatintori. Qui, ritiro la mia city card presso il centro informazioni e comincio a visitare Helsinki, una città moderna e affascinante, affacciata sul Baltico.

La Piazza del Senato e la Cattedrale

La Piazza del Senato è il cuore pulsante di Helsinki. A Natale si riempie di mercatini natalizi e di migliaia di persone che si ritrovano per vivere insieme la magia del periodo. Proprio su questa piazza, però, si affacciano alcuni dei monumenti e dei palazzi più importanti ed interessanti della città realizzati secondo uno stile neoclassico dall’architetto Carl Engel.

Visitare Helsinki

A dominare dall’alto della collina su tutta la piazza con le sue grandi cupole è la Cattedrale di Helsinki. Chiamata anche Cattedrale di San Nicola o Grande Cattedrale, svetta con le sue cinque cupole verdi, abbellite da decori dorati, sin dal 1851. Lungo il cornicione, le statue dei dodici apostoli che guardano verso la città rendono ancora più interessante questa chiesa di culto protestante, la cui struttura sarebbe ispirata al Pantheon di Parigi. In linea con la tradizione protestante, l’interno è decisamente spoglio e spicca su tutto il grande organo a canne. Sempre all’interno di questa cattedrale si svolgono eventi fondamentali per la vita politica e sociale finlandese come le sedute di apertura e chiusura del Parlamento o il Giorno dell’Indipendenza.

Visitare Helsinki

Non a caso, proprio su questa splendida piazza dallo stile neoclassico, si affacciano anche il Palazzo del Governo, l’Università di Helsinki e la Biblioteca Nazionale di Finlandia. Al centro, invece, svetta la statua dello zar Alessandro I, che racconta il travagliato rapporto che la Finlandia ha sempre avuto con la Russia. Inclusa nella city card è la visita del Museo della Città di Helsinki, allestito in uno splendido palazzo in un angolo della piazza. Qui vengono raccontati nove episodi che hanno segnato la storia di Helsinki attraverso mostre ed oggetti storici originali.

La fortezza di Suomenlinna

Non è possibile visitare Helsinki senza fare tappa a Suomenlinna. Raggiungere l’arcipelago a largo delle coste della città per visitare la fortezza di Suomenlinna è un modo per approfondire la storia del paese. Non a caso il suo nome significa proprio “castello della Finlandia”. Si può raggiungere in quindici minuti di traghetto dalla Piazza del Mercato e il viaggio è incluso nella city card. In alternativa, se non avete la city card, il costo è di circa 2 euro.

Una volta sbarcati sull’isola vi consiglio di perdervi alla scoperta dei suoi vari punti di interesse. Non circolano automobili quindi non rischierete nemmeno di essere investiti. Costruita nel 1748 quando la Finlandia apparteneva ancora alla Svezia, la fortezza ha attraversato numerose vite come quelle dello stesso paese ed era un punto strategico per la difesa del territorio. Caduta in mano russa poi bombardata dagli inglesi ed ancora trasformata in prigione fino al 1991 quando è divenuta un monumento nazionale, protetto dall’Unesco come unico esempio di architettura militare europea del’700.

Visitare Helsinki

Si può camminare lungo il suo perimetro in pietra che conserva ancora oggi la forma a stella e si entra nei bastioni con le gallerie scavate nella roccia. Quando si parla di fortezza, però, non si fa riferimento ad un vero e proprio forte o castello ma ad un insieme di fortificazioni costruite per difendere il territorio. Suomenlinna, oggi, è il sito finlandese più visitato con oltre 700mila visitatori all’anno. Da non perdere la chiesa risalente al 1854 che svolgeva anche funzioni di faro per il traffico aereo e marittimo. E il sommergibile risalente alla Seconda Guerra Mondiale che in estate si può anche visitare all’interno.

L’isola è ancora oggi abitata da circa 800 persone. Tuttavia non è facile ottenere un appartamento qui e dunque, per poter vivere sull’isola, le persone partecipano ad una estrazione indetta dal Governo ogni volta che si libera un appartamento. Un modo democratico per garantire a tutti i cittadini finlandesi pari opportunità.

Piazza del Mercato e l’Havis Amanda

La piazza del mercato, Kauppatori in finlandese, è un pò il luogo d’incontro per eccellenza di Helsinki, tanto per i locali quanto per i turisti. Si trova proprio affacciata sul porto, a due minuti a piedi dalla Piazza del Senato. Il mercato è attivo tutto l’anno ma ovviamente in inverno, a causa del clima rigido, c’è meno scelta. In ogni caso, è il luogo perfetto per comprare prodotti del territorio come il salmone fresco appena pescato o souvenir ed oggetti artigianali tipici della cultura locale.

Inoltre, proprio nella piazza si può ammirare l’Havis Amanda, una fontana in bronzo raffigurante una donna nuda che emerge dal mare, realizzata nel 1906 per simboleggiare la rinascita della città. Oggi, infatti, questa statua è considerata il simbolo di Helsinki.

Visitare Helsinki

Visitare Helsinki: la Chiesa nella Roccia

A circa venti minuti di tram dal centro, si può visitare la Temppeliaukio, la Chiesa nella roccia, una delle attrazioni più amate dalle persone che scelgono di visitare Helsinki. La chiesa è stata aperta al pubblico nel 1969 ed è stata realizzata scavando all’interno di una collina di granito secondo un progetto di due fratelli architetti finlandesi. Si trova alla fine di Fredrikinkatu, una delle strade principali di Helsinki e, prima ancora di essere un’attrazione turistica, è a tutti gli effetti un luogo di culto. La cupola è stata realizzata con un unico cavo di rame attorcigliato su se stesso lungo ben 22km. Tra la cupola e la roccia, poi, un circolo di vetrate permette l’ingresso della luce. L’Altare è realizzato con un blocco dotato di una fessura risalente all’Era Glaciale. La perfetta acustica permette di poter realizzare spesso dei concerti di grande successo.

Quartiere Kallio

Quando mi sono informato su quali fossero i luoghi da vedere ad Helsinki, ho scoperto che il quartiere Kallio, situato verso est a circa venti minuti di tram dal centro, era uno dei nuovi punti di interesse. Da quartiere operaio a centro bohémienne, luogo di ritrovo di artisti e della gioventù locale. Ho preso il tram dal centro e sono sceso alla fermata Hakaniemi. A prima vista devo ammettere che non mi ha colpito particolarmente ma, avendo tempo, era un modo per conoscere Helsinki, visitando anche luoghi fuori dai circuiti turistici. La mia prima tappa è stata il mercato coperto di Hakaniemi, dove ho acquistato dell’ottimo salmone affumicato da portare in Italia e delle tisane alle erbe locali.

Impossibile, poi, non notare il grande campanile della chiesa in pietra di Kallio alto ben 63 metri. Si trova in cima ad una collina e la raggiungo passeggiando tra i vicoli del quartiere in circa quindici minuti di camminata. Realizzata in granito grigio, questa chiesa luterana risale al 1912 ed è stata realizzata secondo lo stile del Romanticismo Nazionale con influenze Art Nouveau.

Visitare Helsinki

Infine, se avete tempo, prima di andar via da Helsinki concedetevi una pausa relax in una delle saune sparse su tutto il territorio cittadino. Per i popoli nordici è un vero e proprio rito da compiere almeno una volta alla settimana. In Finlandia se ne contano oltre 3 milioni. Ce ne sono alcune davvero scenografiche come l’Allas Sea Pool, un complesso termale alimentato con l’acqua del Baltico. Si trova al porto turistico, di fronte la piazza del mercato, all’ombra della ruota panoramica.

Come avete visto con un minimo di organizzazione e di buona volontà è possibile visitare Helsinki in 1 giorno sia che decidiate di partire da Tallinn sia che decidiate di fare tappa qui per spostarvi poi nel resto del paese!

Visitare Helsinki