Andare a vivere in Germania viene considerata, oggigiorno, come una scelta di vita essenziale per chi cerca nuove opportunità. La Germania viene considerata, a giusta ragione, come uno dei paesi migliori in Europa per la qualità della vita, che risulta essere molto alta. Se mi venisse chiesto di scegliere un paese dove trasferirmi, non avrei alcun dubbio o esitazione: andrei là, anche per via del fatto che la Germania ha un mercato del lavoro davvero dinamico e ricco di opportunità (a differenza di quello italiano).



Chi ha in programma di trasferirsi in suolo tedesco, però, deve organizzarsi con largo anticipo così da avere la situazione sotto controllo e non farsi trovare impreparato. Ora parleremo di alcuni passaggi obbligati da compiere prima di partire, utili a facilitare il trasferimento.

I documenti e i passaggi burocratici necessari

Avete intenzione di andare a vivere in terra tedesca? Pur non essendo una missione difficile, dovrete armarvi di un po’ di sana pazienza, studiandovi nel dettaglio quali sono i documenti necessari e gli step burocratici da compiere. In primo luogo, vi dico che, essendo la Germania un paese membro dell’Unione Europea, basterà la sola carta d’identità per entrare: una volta lì, avrete a vostra disposizione 90 giorni di tempo per trovare un impiego. Dopo aver trovato lavoro, potrete richiedere un permesso temporaneo per stare in Germania oltre questi 90 giorni. Poi, per poter chiedere il permesso di soggiorno permanente, dovrete attendere cinque anni.

Vorrei fare a questo punto un passo indietro e tornare al permesso di lavoro: per richiederlo dovrete dimostrare di avere dei solidi introiti e ovviamente un impiego (o una proposta di assunzione). Per quanto concerne i documenti, servono il passaporto insieme al certificato di nascita e ai certificati dei titoli di studio (in questi due casi, si parla del soggiorno permanente). Altri aspetti burocratici da tenere a mente sono l’assicurazione sanitaria (tedesca), la carta della tassa sul reddito e il codice fiscale tedesco.

andare a vivere in germania

L’importanza di imparare il tedesco

Chi desidera trasferirsi in Germania non può fare a meno di imparare il tedesco, oltre all’inglese: al punto che molte aziende assumono solo in presenza di questa competenza (anche se a livello base). Conoscere la lingua locale è, infatti, indispensabile per potersi integrare in Germania e per diventare parte della comunità. Il tedesco non è una lingua facile e le sfide nell’apprendimento di questa lingua non sono poche. Soprattutto se si parla della grammatica tedesca che, come evidenziato anche sul sito di Babbel, è una delle più complicate in assoluto. Altre difficoltà tipiche di questo idioma sono i classici suoni consonantici che rendono molto “aspra” questa lingua parlata, insieme ad un uso delle maiuscole molto diverso dal nostro. Dunque, vi consiglio di iniziare a studiare il tedesco in anticipo, almeno qualche mese prima della partenza, per poi fare pratica lì sul campo, uno step sempre necessario per qualsiasi lingua straniera.

Come trovare la giusta sistemazione

Prima del lavoro, in Germania bisogna trovare casa: lo dice la legge, visto che la residenza è indispensabile per ottenere il codice identificativo che, poi, vi consentirà di trovare un impiego. In realtà è consigliabile trovare un affitto temporaneo dove mettere la residenza, e poi, solo dopo aver trovato lavoro, la casa definitiva. Questo significa fare qualche sacrificio almeno all’inizio, cercando una sistemazione che non richieda specifiche garanzie (come le buste paga). Un altro consiglio utile e sempre valido è di visitare la casa di persona, non affidandovi mai solo alle foto e non credendo a chi vi dice che l’appartamento non è visitabile.

Cosa aspettarsi

Un italiano in Germania può aspettarsi uno stipendio mediamente due volte superiore a quello italiano, e una serie di opportunità professionali assenti nel nostro paese. In terra tedesca si va avanti per meritocrazia e non per raccomandazioni, dunque, ogni sacrificio e investimento produrrà i suoi frutti. La Germania è anche un paese molto sicuro e attento al rispetto delle regole, ricco di culture diverse e dotato di ottimi mezzi di trasporto pubblici. Non solo pro, però, perché ci sono anche dei contro: non esiste un servizio sanitario pubblico e il clima non è particolarmente allegro, specialmente per chi è abituato a sole e caldo.

Andare a vivere in Germania è un’opzione eccellente per chi cerca lavoro e per chi ha ottime competenze, ma è anche una scelta che pone inevitabilmente qualche sfida.

Commenti

commenti