Positano è la perla della Costiera Amalfitana. Con le sue mille case colorate arroccate sulla montagna, è il sogno di ogni turista. Oggi vi racconto cosa fare a Positano anche soltanto in poche ore.

Io sono arrivato a Positano via mare da Amalfi e, pur essendoci stato molte volte, l’emozione è sempre grande. Sbarcare a Positano mi provoca una strana sensazione di piacere. Sarà per l’atmosfera vacanziera ed internazionale che si respira, con persone da ogni parte del mondo, sarà per la sua indiscutibile bellezza.


Cosa fare a Positano: la perla della costiera

cosa fare a positano

Se vi state chiedendo cosa fare a Positano, la risposta è che sicuramente la cosa migliore da fare è perdervi tra i suoi stretti e caratteristici vicoli, fatti di salite e discese, che finirete per apprezzare nonostante il caldo. Non mancano ovviamente alcune cose da vedere. La prima tappa non può che essere la Chiesa di Santa Maria dell’Assunta, raggiungibile soltanto a piedi, la cui suggestiva cupola svetta nel panorama costiero. Noterete subito come tutte le strade che partono dalla spiaggia conducono, in un modo o nell’altro, alla Chiesa più famosa di Positano.

cosa fare a positano

Risalente al X secolo, oggi è il luogo di culto più importante a Positano. La sua cupola, coperta da maioliche gialle, verdi e blu, risplende grazie ai raggi del sole. L’interno, caratterizzato dalla prevalenza del bianco e dell’oro, custodisce un’icona della Madonna nera con bambino, giunta verosimilmente a Positano ad opera di monaci benedettini. Proprio intorno a questa icona gira, però, una curiosa leggenda tramandata dalla tradizione popolare nel corso dei secoli.

Si racconta che l’icona si trovasse a bordo di una nave proveniente da Oriente e arenatasi a Positano. I marinai provarono in tutti i modi a ripartire, liberandosi di parte del carico, quando sentirono una voce che diceva “Posa, posa!”. Interpretarono quella voce come una volontà della Vergine di restare in quel luogo e, così, la donarono alla città. Gli abitanti di Positano decisero, quindi, di costruire una Chiesa in suo onore.

Shopping nelle botteghe locali

Passeggiando tra le stradine di Positano, fermatevi in una delle botteghe artigiane che vendono prodotti locali a base di limone come il limoncello, i biscotti, la cioccolata ed oggetti come le ceramiche locali. Non potete andar via senza aver acquistato un souvenir in ceramica, dipinto nei colori sgargianti tipici della costiera amalfitana.

cosa fare a positano

Mare & Aperitivo al tramonto

La spiaggia principale di Positano è quella di Marina Grande, lambita da un lato dal molo dove attraccano le barche e, dall’altro, dal Music on the Rocks, la discoteca più famosa della costiera. Il lungomare è costeggiato da ristoranti, bar, locali dove poter sorseggiare un drink ammirando il tramonto o dove poter cenare in riva al mare. Esiste anche una seconda spiaggia, quella del Fornillo, più piccola e riservata, premiata con la Bandiera Verde in quanto spiaggia adatta alle famiglie e con la prestigiosa Bandiera Blu da parte di FEE Italia. Da questa spiaggia, potrete anche ammirare la Torre Trasita, antica torre di avvistamento, fatta costruire per volontà del viceré di Napoli.

cosa fare a positano

Commenti

commenti