Terzo ed ultimo episodio, almeno per il momento, della serie Discovering Brazil in cui vi ho raccontato di Rio de Janeiro e dintorni, delle sue attrazioni più e meno famose, delle sue tradizioni, delle sue meraviglie naturali e dei suoi caratteristici quartieri. In questa ultima puntata vi porto a scoprire due simboli indiscussi di Rio nel mondo: il pan di zucchero e il Cristo Redentore, con un breve accenno alla storia della cidade maravillosa.

Prima Puntata – Maracanà, Favelas & deltaplano

Seconda Puntata – Escadarìa Selaròn & Santa Teresa

DSC08267-770x375

Qui in alto trovate anche i link alle prime due puntate. Se nella prima vi ho raccontato delle favelas, nella seconda vi ho portati alla scoperta dei quartieri di Lapa e Santa Teresa, forse i più caratteristici di tutta la città. Situato in pieno centro sulle colline di Rio de Janeiro, il quartiere di Santa Teresa venne fondato intorno al 18° secolo. Sicuramente è quello che ha conservato maggiormente l’aspetto coloniale della Rio anni’20. In effetti, proprio in quegli anni, Santa Teresa era uno dei quartieri più ricchi della città. Oggi, dopo aver attraversato un lungo periodo di degrado, che in parte continua ancora, il quartiere, che non dista molto dalla zona di Lapa e dalla Scalinata di Selaròn, sta tentando di rinascere.

Proprio la scalinata di Selaròn è stato il monumento che più mi ha commosso. Dietro quella che oggi viene considerata un’opera d’arte a tutti gli effetti, si nasconde una storia commovente ed entusiasmante che vi invito a leggere, qualora non lo aveste fatto. La potete trovare QUI!

IMG_6745

Commenti

commenti