zerohackathon-maratona-idee-sioi-5Si è aperta con una “Canzone d’amore nei confronti della terra” (Love Song to Earth) la prima edizione al mondo di #ZEROHackathon, maratona di idee per un futuro sostenibile, ideata dalla SIOI-UNA Italy, la Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, in collaborazione con il Movimento Studentesco per l’Organizzazione Internazionale (MSOI), con il sostegno della Missione Diplomatica degli Stati Uniti d’America in Italia, della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, con il supporto tecnico dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO).

zerohackathon-maratona-idee-sioi-2

Per tre intensi giorni, presso le sale della FAO, nel cuore di Roma, si sono contesi la vittoria più di 160 ragazzi, dai 18 ai 30 anni, provenienti da tutto il mondo, con l’obiettivo di rispondere alle emergenze del nostro pianeta, progettando soluzioni per un futuro sostenibile, guardando alla prospettiva di un mondo in cui nessuno debba più morire di fame.

“I ragazzi che partecipano sono i veri protagonisti. Sono loro che studiano le soluzioni migliori per salvare il nostro pianeta, per rendere sostenibile lo sviluppo e per una volta i leader del mondo stanno ad ascoltare” – ha affermato Franco Frattini, presidente della SIOI ed ex Ministro degli Esteri che, nel suo discorso d’apertura, ha anche ringraziato il presidente Mattarella per il conferimento della medaglia della Presidenza della Repubblica a ZEROHackathon.

zerohackathon-maratona-idee-sioi-8

5 diverse sfide per 20 gruppi di ragazzi provenienti da paesi lontani anche per cultura e tradizioni: dall’Afghanistan all’India, dal Burkina Faso all’Egitto, dall’Azerbaijan al Kazakhstan, dalla Palestina al Togo, passando per: Germania, Grecia, Montenegro, Pakistan, Spagna, Serbia, Ungheria, Tunisia, Austria e, ovviamente, Italia. Tutti insieme per un obiettivo comune ma, alla fine, ad avere la meglio è stato il Team Hack2O con il progetto Your Water.

zerohackathon-maratona-idee-sioi-12

“Il nostro progetto parte dalla ricerca di soluzioni contro i crimini ambientali collegati all’inquinamento dell’acqua” – racconta Giulia, membro del team vincitore e studentessa SIOI“Con la nostra soluzione, cioè l’ideazione di un water purifier engine a basso costo (1000euro), abbiamo voluto dare una possibile soluzione a tutti i problemi collegati alla mancanza d’acqua, come la mancanza di cibo e la migrazione. Per fare in modo che questa soluzione potesse essere resa disponibile a tutti, l’abbiamo integrata con una app dove le persone possono donare soldi. Per fare in modo che l’app diventasse virale, l’abbiamo programmata per dare vari feedback ai donatori sul loro contributo e poi l’abbiamo integrata con una sfida sui social network. Se cercate l’hashtag #dropthebottle #waterhero su Instagram, troverete foto di persone che si sfidano mentre bevono una bottiglia d’acqua”.

zerohackathon-maratona-idee-sioi-6

Grazie alla SIOI ho avuto la fortuna di vivere questa esperienza emozionante, stancante, esaltante, da insider, e posso dire che a vincere, su tutto e su tutti, è stato il lavoro di squadra. Quello dei ragazzi che si sono contesi i premi in palio, quello degli organizzatori che hanno lavorato per mesi al successo di questa prima edizione di ZEROHackathon, quello di tutti i giovani dello staff, del media e technical team che hanno lavorato con e per i ragazzi.

zerohackathon-maratona-idee-sioi-1

zerohackathon-maratona-idee-sioi-7

zerohackathon-maratona-idee-sioi-10

“È stata una competizione in cui abbiamo vinto tutti” ha affermato Giada Dionisi, coordinatrice del progetto ZEROHackathon – “Dalla SIOI per aver proposto un’iniziativa giovanile che si è dimostrata altamente formativa, ai partner che ci hanno creduto, a tutto il team che ci ha lavorato con passione e professionalità, ma soprattutto ai giovani partecipanti che si sono messi in gioco dimostrando di essere la generazione giusta su cui investire per costruire un futuro più sostenibile, sotto ogni punto di vista. Siamo partiti da Zero ma oggi le prospettive sono infinite!”

“La SIOI è stata orgogliosa di aver organizzato ZeroHackathon ed ora guardiamo già al futuro ed in particolare a One Artic Model, la prima simulazione di una riunione del Consiglio Artico” ha affermato Sara Cavelli, direttore generale della SIOI, che ha premiato i vincitori.

zerohackathon-maratona-idee-sioi-4
zerohackathon-maratona-idee-sioi-3

Commenti

commenti