Arriva anche a Napoli Dinner in the Sky, il format internazionale che permette di cenare sospesi su una piattaforma a 50 metri d’altezza.

Dopo aver fatto tappa nelle più celebri città del mondo, Dinner in the Sky sbarca in Campania con due tappe a Napoli, dal 2 al 6 giugno, e a Caserta, dal 10 al 13 giugno. Nella splendida cornice della Mostra d’Oltremare ed in quella del Belvedere di San Leucio, sarà possibile cenare sospesi in aria a 50 metri d’altezza.

Questo originale ed adrenalinico format di ristorazione ruota intorno ad una struttura sollevata a 50 metri d’altezza, agganciata con 16 cavi ad una gru da 120 tonnellate. La struttura può ospitare 22 persone, assicurati alle poltrone da imbracature comode e sicure, due camerieri, uno chef e un tecnico.

dinner in the sky

La vera particolarità dell’edizione campana di Dinner in the Sky sarà la presenza di alcuni tra i più noti chef stellati, pronti a cucinare dal vivo davanti ai commensali. Un’esperienza non soltanto adrenalinica ma anche culinaria per la possibilità, più unica che rara, di vedere uno chef stellato all’azione a pochi centimetri da sé.

Ad essere coinvolti nell’evento napoletano, saranno: Salvatore Bianco de Il Comandante – Romeo Hotel; Adriano Dentoni di La dispensa di Armatore; Domenico Iavarone di Josè Restaurant; Lino Scarallo di Palazzo Petrucci; Francesco Sposito di Taverna Estia; Luciano Villani de La Locanda del Borgo di Aquapetra e Marianna Vitale di Sud Ristorante. Per gli amanti del gusto orientale, poi, ci saranno Giacomo Ignelzi e Kennedy Garduce di J Contemporary Japanese Restaurant.

Infine, il maestro pizzaiolo Franco Pepe preparerà, per la prima volta al mondo, la pizza a 50 metri di altezza con un forno a bocca aperta.

La carta dei vini è stata curata da Wine&Thecity che porta a bordo del ristorante che Forbes ha definito “il più insolito del pianeta” sette prestigiose cantine nazionali: Astroni, DUBL, Feudi di San Gregorio, Frescobaldi, Mastroberardino, San Marzano, San Salvatore 1988.

dinner in the sky

Dinner in the Sky a Napoli: cenare sospesi a 50 metri d’altezza

Gli eventi si susseguiranno dal mattino fino alla sera. Si comincia con la prima colazione curata dalla storica Pasticceria Mennella agli aperitivi con i long drinks di Tanya Future. Dal pranzo, curato dai ristoranti Baccalaria, Litho 55, Innovative ‘a Figlia d’ ‘o Marenaro,  Wapo natural food, alla merenda gourmet.

PROGRAMMA NAPOLI_compressed

Kimbo, platinum sponsor di Dinner in The Sky, sarà protagonista con i suoi coffee specialist per offrire un’esperienza di degustazione del caffè sospesi tra terra e cielo.

Dinner in The Sky è organizzato da W.I.P. COMMUNICATION di Vincenzo Moriello e Vittorio Piccirillo in collaborazione con DINNER IN THE SKY ITALIA di Stefano Burotti e con la partecipazione di Kimbo, platinum sponsor, e di Pepsi Max, gold sponsor. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno in sicurezza e conformità di tutte le norme anti Covid per offrire un’esperienza unica, connubio originale di alta cucina e alta quota.

Prenotazioni online su www.etes.it