Siete convinti che tutti i passaporti abbiano lo stesso valore? O, meglio, lo stesso potere? No, assolutamente no! Potremo anche vivere in un mondo fatto di metadati ma quel piccolo libretto di carta, conosciuto come passaporto, conserva ancora un gran peso. Ciascun paese rilascia un passaporto con diverso valore, a seconda del quale poter entrare in un numero maggiore o minore di paesi senza dover richiedere visti.

Ma i passaporti rappresentano molto di più di una semplice garanzia di accesso in un paese. Essi, infatti, con i visti che contengono rappresentano il riflesso della situazione geopolitica, dei rapporti tra due o più stati e della statura di un paese rispetto al resto del mondo!

A rivelarci quali paesi hanno maggiori e minori restrizioni ci pensa la rivista statunitense Good che ha realizzato una infografica molto interessante in cui ha colorato di scuro i paesi il cui passaporto consente maggiore libertà di movimento, e in colori accesi i paesi con più restrizioni. Risultato di questa ricerca è stato che i paesi che consentono maggiore spostamento senza necessità di richiedere un visto sono Finlandia, Svezia e Regno Unito, grazie al cui passaporto si può entrare senza visto in 173 paesi mentre i paesi che hanno passaporti con più restrizioni sono Iraq e Afghanistan, i cui cittadini possono entrare rispettivamente in 31 e 28 paesi. L’Italia si piazza al terzo posto di questa classifica, insieme a Belgio e Olanda con ben 171 paesi in cui entrare senza che sia necessario un visto.

Di seguito trovate l’infografica completa con l’elenco di tutti i paesi:

1403218847

 

[banner network=”adsense” size=”336X280″ type=”default”]

 

 

Commenti

commenti