Le intense precipitazioni cadute durante lo scorso fine settimana hanno causato una crescita davvero storica delle acque del fiume Iguazu, situato al confine fra Argentina e Brasile. Ciò ha addirittura costretto le autorità locali a chiudere l’accesso alle famose cascate che portano lo stesso nome e che rappresentano uno dei posti più visitati dai turisti di tutto il mondo con oltre un milione di visitatori l’anno.

Tra sabato scorso e lunedì il fiume aveva già raddoppiato la sua portata (da 2500 a oltre 5 mila metri cubi al secondo) inondando buona parte delle passerelle posizionate per permettere la visione delle cascate e normalmente superiori di 5 metri rispetto al livello dell’acqua. Nella punto della visione più panoramica delle cascate (Garganta del Diablo) le passerelle sono state smontate per timore che potessero essere spazzate via dalla forza della corrente. Le cascate sono state riaperte al pubblico quando l’ondanta di piena è calata ma il livello delle acque è rimasto da record con risultati spettacolari per i visitatori

Guardate un po’ questi spettacolari fermo-immagine:

iguazu2

 

iguazu

Cattura2

Cattura
[banner network=”adsense” size=”336X280″ type=”default”]

Commenti

commenti