L’Universiade a Napoli! C’è grande fermento e vitalità intorno a quello che si preannuncia come l’evento sportivo più importante dell’anno: la 30° Universiade Estiva che si svolgerà a Napoli dal 3 al 14 luglio 2019.

Nonostante la lunga storia che ha alle spalle, sono ancora in molti a chiedersi di cosa si tratti e soprattutto ad ignorare che Napoli ospiterà l’evento sportivo più importante del mondo dopo le Olimpiadi Estive.



universiade a napoli

Ma cosa sono le Universiadi o Universiade Estiva?

L’Universiade, anche nota come Olimpiade Universitaria, è una manifestazione sportiva multidisciplinare rivolta ad atleti universitari provenienti da ogni parte del mondo. La parola Universiade è il risultato della combinazione tra le parole “università” ed “Olimpiade”, racchiudendo in sé il concetto più importante alla base di ogni sport: l’universalità.

L’Universiade, estiva e invernale, si svolge con cadenza biennale. L’ultima edizione estiva si è svolta a Taipei nel 2017 mentre la prossima sarà a Chengdu, in Cina, nel 2021.

cosa sono le universiadiNon tutti sanno che, ad ideare questo che è considerato come uno degli eventi sportivi più importanti in assoluto, fu l’Italiano Primo Nebiolo che ne organizzò la prima edizione a Torino nel 1959.

A 60 anni da quella data, l’Universiade torna in Italia e lo fa in grande stile!

 

Il primato dell’Italia

L’Italia vanta non soltanto il primato di aver dato i natali a questo evento ma anche di aver ospitato ben cinque edizioni delle Universiadi estive, staccando sia Cina che Giappone ferme a quota tre e la Bulgaria a due.

L’Italia guida anche la classifica nella versione invernale, a dimostrazione del profondo legame con la FISU (Federazione Internazionale Sport Universitari). Con Napoli 2019 saranno 11 in totale!

napoli 2019

I numeri da record della XXX edizione dell’Universiade a Napoli

L’edizione di Napoli 2019 si preannuncia come una delle più partecipate degli ultimi anni. Ecco alcuni dei numeri che le permetteranno di lasciare un segno nella storia di questo evento sportivo:

8000 partecipanti: il numero definitivo si conoscerà soltanto a metà giugno ma la soglia non sarà inferiore a questa, rendendo l’edizione di Napoli 2019 come una delle più partecipate della storia. In base ai dati in possesso al momento, l’Italia detiene il primato dei partecipanti con 361 atleti, seguita a ruota dagli Stati Uniti con 292 e Giappone con 281. Numeri che aumentano se si includono anche i preparatori atletici e gli altri membri delle delegazioni, il cui arrivo a Napoli è previsto per il 27 giugno.

127 paesi partecipanti: 28 europei; dal continente americano, invece, oltre agli Stati Uniti e ad un’ampia delegazione del centro e sud America, saranno presenti le Isole Vergini, Haiti e Trinidad e Tobago. Cina, Giappone, Filippine, Uzbekistan e Malesia dall’Asia mentre, tra i Paesi africani, si segnala la presenza dello Swaziland e del Malawi. E, infine, Nuova Zelanda e Australia dall’Oceania.

18 discipline sportive: atletica leggera, calcio, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, judo, nuoto, pallacanestro, pallavolo, pallanuoto, rugby a sette, scherma, taekwondo, tennis tavolo, tennis, tiro a segno e tiro a volo, tiro con l’arco, tuffi, vela.

5600 volontari necessari

222 eventi in cui verranno consegnate delle medaglie

54 impianti di gara

3 villaggi atleti a Napoli, Salerno e Caserta

universiade napoli

La Mascotte ufficiale

In tutte le grandi manifestazioni sportive non manca mai un portafortuna, la Mascotte appunto, che rappresenta la cultura del paese ospitante. La Mascotte raffigura un’immagine festosa, di gioia, simbolo di una comunità che condivide valori comuni, legati al territorio, tra i quali lo sport. Per la 30° Universiade Estiva di Napoli, è stata scelta come mascotte la sirena Parthenope, simbolo di Napoli, che si intreccia con la leggenda, la storia e la mitologia.

La Fiaccola dell’Universiade

La Fiaccola è uno dei simboli dei Giochi Universitari; le sue origini risalgono all’Antica Grecia, quando un fuoco veniva tenuto acceso per tutto il periodo di celebrazione delle Olimpiadi. La torcia di Napoli 2019 è un simbolo identificativo di un territorio, la Campania, e ne richiama storia e tradizioni.

La Fiaccola sarà protagonista di un tour che toccherà le principali città Universitarie italiane ed europee, rappresentando i principi di partecipazione, sport, universalità, formazione, conoscenza e solidarietà che sono propri dell’evento. La staffetta della Fiaccola dell’Universiade terminerà con l’arrivo allo Stadio San Paolo di Napoli, in occasione della cerimonia inaugurale del 3 luglio.

Dove si svolgeranno le gare

Allenamenti e gare dell’Universiade a Napoli coinvolgeranno 54 impianti sportivi sparsi sul territorio dell’intera Regione Campania. Si va dalla piscina Scandone di Napoli, totalmente restaurata e rimessa a lucido, che verrà utilizzata per le gare di nuoto e le finali di pallanuoto, agli stadi di Salerno, Benevento e Caserta che ospiteranno le partite di calcio.

Le gare di pallacanestro si divideranno tra il PalaBarbuto di Napoli, il PalaCercola, il PalaDelMauro di Avellino e il PalaJacazzi di Aversa. Sempre fuori Napoli si svolgeranno le gare di Pallavolo, divise tra Nocera, Ariano, Eboli e Benevento. Le gare di scherma al CUS di Salerno, quelle di Taekwondo al Palazzetto dello Sport di Casoria, quelle di Tiro con l’arco allo Stadio Partenio di Avellino e, ancora, quelle di ginnastica artistica e ritmica al PalaVesuvio di Napoli.

Le gare di Tennis si svolgeranno tra il Circolo del Tennis e la suggestiva cornice del lungomare Caracciolo. Le competizioni di Vela saranno al Circolo Italia mentre tante altre discipline saranno ospitate negli spazi della Mostra d’Oltremare, una tra tutte: quella dei tuffi in programma alla piscina della Mostra.

Un discorso a parte lo merita lo Stadio San Paolo che ospiterà la cerimonia di apertura, firmata da Marco Balich, e le gare di atletica leggera. Per il suo restyling sono stati investiti circa 22 milioni di euro dalla Regione Campania. Gli interventi hanno riguardato il rifacimento degli impianti audio e di illuminazione, la pista d’atletica e la sostituzione dei quasi 60.000 sediolini.

Evento ecosostenibile

L’Universiade a Napoli sarà un evento ecosostenibile grazie alla collaborazione con Zero Waste Italy – Rifiuti Zero.

Sia per quanto concerne il materiale utilizzato che per quanto riguarda la corretta gestione dei rifiuti e degli scarti prodotti durante la manifestazione, l’associazione internazionale affiancherà sia la struttura commissariale nella formazione dei volontari che le aziende che lavoreranno sul campo per lo smaltimento.

Come acquistare i biglietti per le gare

A breve partirà la vendita dei biglietti per l’Universiade di Napoli 2019. QUI troverete il link diretto appena sarà reso operativo.

I costi dei biglietti saranno davvero accessibili a tutti: a cominciare dalla Cerimonia di apertura, in programma il 3 luglio allo Stadio San Paolo, il cui costo del biglietto intero è di 15,00 euro con riduzioni per under 18, over 65, delegazioni sportive, studenti universitari, associazioni sportive e militari.

Per le gare di qualificazione: ticket intero di 3,00 euro, ingresso gratuito agli under 18, over 65 e agli studenti universitari; le finali saranno accessibili a 5,00 euro per l’intero, 3,00 euro per il ridotto e 14,00 euro per il pacchetto family. Gratuita invece la Cerimonia di chiusura a Piazza del Plebiscito, prevista il 14 luglio.

L’Universiade a Napoli ha davvero tutte le carte in regola per restare nella storia. Sono migliaia le persone che vi hanno lavorato con entusiasmo ed impegno negli ultimi due anni, con l’obiettivo di lasciare in eredità alla città tanti impianti rimessi a nuovo o restituiti ai cittadini.

L’Universiade rappresenta un occasione di riscatto e di rilancio del territorio nel panorama nazionale ed internazionale. Sono certo che ognuno saprà dare il meglio, mostrando la parte più bella di Napoli e della Regione Campania.

Non mi resta che augurare… Buona Universiade a tutti!

Commenti

commenti