Quali sono gli accessori indispensabili per un viaggio zaino in spalla?! Un’esperienza del genere è l’ideale per spazzare via le ansie cittadine, consentendo un contatto diretto con la natura e con noi stessi. È libertà nuda e cruda, pura e semplice: un’occasione preziosissima per scoprire ciò che ci circonda, e per farlo senza alcun itinerario imposto da altri.

Eppure, come qualsiasi altra vacanza, partire all’avventura è un progetto fatto di vari passi: bisogna scegliere la meta più adatta, pianificare l’itinerario e comprendere e anticipare le possibili necessità.

Inoltre, bisogna preparare in modo adeguato il bagaglio: un passaggio che spesso ci fa entrare in crisi, perché la lista sembra infinita ma lo spazio – al contrario – non lo è per niente.


Abbigliamento

È molto importante partire dalla pianificazione dell’abbigliamento. Questo è forse il passo più complesso, perché tutto dipende dalle condizioni climatiche che si troveranno al proprio arrivo.

In tal caso, il consiglio è di iniziare con un’attenta analisi della meta scelta e del clima tipico di quella stagione, così da poter selezionare i vestiti adeguati al contesto. In condizioni di freddo e maltempo, per esempio, è importante provvedere alla dotazione di abiti in tessuto termico, come la calzamaglia e le t-shirt intime. In secondo luogo, si consiglia di portare anche dei capi impermeabili e vestiti che possano poi asciugarsi in fretta. È chiaro che bisogna dare la precedenza ai capi che occupano poco spazio, perché lo zaino purtroppo ha un volume ridotto, anche se si parla di quello per il backpacking.

Se le condizioni climatiche sono “ballerine”, invece, il suggerimento più prezioso è quello di vestirsi a strati, per essere pronti a qualsiasi evenienza. Dopo aver creato la vostra lista di vestiti, non fatevi prendere dal panico se notate qualche assenza: non c’è bisogno di fare un tour tra tanti diversi negozi, perché online si trovano shop specializzati in abbigliamento da uomo come YOOX che ha un vasto assortimento adatto a qualsiasi esigenza.

accessori viaggio zaino in spalla

Accessori

Completata la lista degli indumenti, ora tocca agli accessori: è più semplice programmare un equipaggiamento idoneo, a patto di non sottovalutarne l’importanza. Il primo consiglio è di non lasciare mai a casa il vostro powerbank di fiducia, e se non l’avete è sempre meglio acquistarne uno. Grazie al powerbank, infatti, avrete la possibilità di ricaricare il vostro smartphone (o altri device elettronici) anche se non ci sono prese elettriche nelle vicinanze.

Ricordatevi, poi, di portare con voi un adattatore internazionale per le prese, soprattutto se andate in vacanza all’estero. Nella lista degli accessori hi-tech indispensabili per un backpacker che si rispetti, troviamo anche una Action Cam (come la GoPro), fantastica per realizzare riprese in prima persona, l’importante è che sia resistente e water-proof.

Per proteggere il cellulare, invece, meglio optare per una custodia impermeabile, mentre la cover armoured è la scelta perfetta per corazzarlo in caso di caduta. Uscendo dal mondo tecnologico, altri accessori consigliati sono gli occhiali da sole, un panno per il sudore e una torcia da testa.

Viaggiare per il mondo con lo zaino in spalla garantisce tanto divertimento, a patto di farsi trovare pronti, sia come abbigliamento che come dotazione di accessori hi-tech.

Commenti

commenti