Il gioco del calcio in Inghilterra ha origini remote. Grazie ai suoi protagonisti, il campionato inglese, la Premier League, è divenuto uno dei più importanti del mondo. Nella sola città di Londra si trovano ben 5 squadre che militano in Premier: Arsenal, Chelsea, West Ham, Fulham e Tottenham, ciascuna con la propria storia e il proprio stadio. Sabato prossimo 25 maggio, Londra ospiterà la finale della manifestazione calcistica più importante d’Europa, la Champions League. Sede dell’evento: il nuovo Wembley Stadium.

 fa_cup_venue_12135a

Sorto sulle ceneri del vecchio e storico stadio di Wembley, conosciuto anche come Empire Stadium e demolito nel 2003, il nuovo tempio del calcio inglese è stato inaugurato nel 2007 e, con una capienza di 90.000 spettatori, è secondo solo al Camp Nou di Barcellona. Autore del nuovo progetto, costato la cifra record di 757 milioni di sterline, è stato l’architetto inglese Norman Foster. Wembley è la casa della nazionale inglese ed è il luogo in cui si disputano le finali di tutte le coppe nazionali come la famosa FA Cup, la Coppa d’Inghilterra.

Wembley-Stadium-Center-View

A caratterizzare il nuovo Wembley Stadium è il grande arco d’acciaio, necessario per sorreggere la copertura, costruito sopra la tribuna principale e che, con un’altezza di 133 metri e una lunghezza di ben 315, è ben visibile nello skyline della città. Altra caratteristica, ereditata dal vecchio stadio, è il palco reale, costruito in mezzo alla tribuna principale.

Non solo partite di calcio, però, il nuovo Stadio di Wembley ospita anche match di rugby, concerti musicali dei più grandi artisti, da Madonna ai Take That, e manifestazioni internazionali di atletica, grazie alla possibilità di montare una pista sul terreno di gioco, riducendo il numero degli spettatori.

INFO UTILI: per raggiungere lo stadio bisogna prendere la Jubilee Line e scendere a Wembley Park, da lì a piedi lungo l’Olympic Way per circa un chilometro.

wembley-stadium

 wembley1

theStadium_NightInside