Catania è stata la prima tappa del mio on the road estivo in Sicilia. Il mio viaggio è iniziato proprio all’ombra dell’Etna e allora oggi voglio raccontarvi cosa vedere a Catania in 1 giorno.

Mi ritrovo a Catania nel giorno in cui ad agosto si celebra la festa di Sant’Agata, patrona della città. Benché la festa ufficiale della Santa ricorra a febbraio, quando sono previsti giorni di folclore, culto e festa, la si ricorda anche il 17 agosto con una celebrazione in sordina ma pur sempre molto coinvolgente.

Catania è una città con una storia millenaria alle spalle, raccontata da testimonianze greche, romane, bizantine, arabe, normanne e spagnole che potrete riscontrare nella cultura e nell’architettura della città. Fu completamente distrutta dal terremoto del 1693 ma riuscì a tornare al suo antico splendore.

Cosa vedere a Catania in 1 giorno

cosa vedere a catania

Se vi state chiedendo cosa vedere a Catania in 1 giorno, direi che la prima tappa non può che essere il centralissimo Duomo. La Cattedrale di Sant’Agata in piazza Duomo è stata più volte distrutta e ricostruita e quella che vediamo oggi risale al 1711. Sorge sul sito delle antiche Terme Achilliane, strutture termali sotterranee di cui rimangono dei resti proprio sotto piazza Duomo, databili tra il IV e il V secolo d.C.

All’interno della Cattedrale, divisa in tre navate, si trovano la tomba del musicista Vincenzo Bellini e la Cappella di Sant’Agata, al cui interno sono custodite le reliquie della Santa.

Usciti dal Duomo, ci si ritrova nella omonima piazza dove è possibile ammirare uno dei monumenti più iconici di Catania: la celebre Fontana dell’Elefante. Realizzata tra il 1735 e il 1737, la Fontana si presenta con un elefante che sorregge un obelisco egizio rappresentando, in questo modo, tre civiltà: quella punica, in quanto l’elefante è il simbolo della sconfitta dei Cartaginesi; quella egizia, con la presenza dell’obelisco proveniente da Assuan e portato a Catania durante le Crociate; e quella cristiana, in quanto sulla cima dell’obelisco è stata montata una croce.

cosa vedere a catania

L’elefante in pietra lavica, invece, ha origini molto antiche, alcuni lo datano di epoca romana.

Di fronte alla Cattedrale si trova la Chiesa della Badia di Sant’Agata, risalente alla seconda metà del’700, sulla cui cupola alta circa 40 metri è possibile salire per godere di una vista mozzafiato a 360° di Catania. Il mio consiglio è di salirvi al tramonto quando il cielo assume le sfumature più tenui e vi permette di vivere con maggiore emozione questa esperienza.

cosa vedere a catania

A due passi dal Duomo, in via Vittorio Emanuele, si trovano i resti del Teatro Romano risalente al 300 a.C.

Cosa vedere a Catania in 1 giorno: via Etnea

Proprio da piazza Duomo parte via Etnea, la strada più importante della città, che taglia in due il centro storico di Catania. Si chiama così perché lungo i suoi 3 km di passeggiata non perderete mai di vista l’Etna. Qui si trovano i negozi più alla moda ma anche antichi palazzi nobiliari, chiese dalla tipica architettura barocca e meravigliose piazze.

cosa vedere a catania

Una di queste è piazza Stesicoro dove si possono ammirare i resti dell’antico Anfiteatro Romano di Catania. Purtroppo oggi è visibile soltanto una piccola sezione di questo anfiteatro risalente molto probabilmente al II secolo, in grado di ospitare fino a 15.000 spettatori. All’epoca in cui era in funzione doveva apparire davvero grandioso con la sua struttura realizzata in pietra lavica e mattoni con decorazioni in marmo.

cosa vedere a catania

Proseguendo lungo via Etnea vi ritroverete a sinistra Villa Bellini, vero polmone verde di Catania risalente al 1883, e, sulla destra, la Pasticceria Savia, dove potete gustare uno dei migliori arancini di Catania, insieme ai tipici cannoli e la classica granita (in particolare vi consiglio quella al limone, al pistacchio o alla mandorla!).

Tra gli altri luoghi da vedere a Catania, vi segnalo il Teatro Massimo Bellini, il teatro lirico della città, inaugurato il 31 maggio 1890 con la Norma del compositore catanese Vincenzo Bellini. Da non perdere un giro in uno dei tanti mercati locali, tra questi il più colorato, movimentato e ricco di odori (diciamo cosi!) è la Pescheria, dove si respira un’atmosfera davvero verace. Infine, il Castello Ursino, voluto da Federico II di Svevia tra il 1239 e il 1250, come parte del sistema difensivo delle coste orientali siciliane. Oggi ospita il Museo Civico di Catania ma nel corso della sua storia è stato sede del Parlamento e residenza dei sovrani aragonesi.

cosa vedere a catania

Dove mangiare a Catania

La Sicilia è famosa per la sua straordinaria tradizione gastronomica. Scrivere dove o cosa mangiare a Catania è più difficile di quello che si possa pensare. Se siete amanti dello street food, avrete l’imbarazzo della scelta e dovrete necessariamente provare il classico arancino al ragù. Oltre al già citato Savia, molto rinomato è Spinella (via Etnea 292/298) o Caffè Europa, lungo Corso Italia.

Se invece state cercando veri e propri ristoranti, Catania ha una lunga tradizione di trattorie e osterie. Vi consiglio la “Trattoria da Mario” che si trova in via dei Crociferi. Approfittatene per visitare questa strada che nel raggio di 200 metri ospita ben 4 meravigliose chiese. In questa trattoria si mangia bene e si paga poco, con la possibilità di un menù fisso a base di una quantità infinita di antipasti ed abbondanti assaggi di carne, tra cui anche la carne di cavallo considerata una prelibatezza da queste parti.

Altra opzione è “Vuciata – Kitchen market”, il cui nome rimanda al fatto di essere una “cucina sul mercato” nata nel cuore della Pescheria di Catania dal recupero di due piccole botteghe storiche affacciate su un cortile che sembravano essere state lì, da sempre, in attesa di diventare uno spazio alternativo di incontro, relax, chiacchierate e degustazione di buon cibo.

Infine, vi suggerisco A Putìa dell’Ostello in Piazza Currò. Aperto tutti i giorni, tutto il giorno, si trova nel cuore di Catania ed è un must della movida locale. Propone un’ottima selezione di vini, drink, e cocktails, ed ha sperimentato un menù originale basato sulle prelibatezze locali.

Aperitivo con vista sull’Etna

Se, invece, state cercando una bellissima location per un aperitivo, dovete assolutamente fare un salto all’Ostello degli Elefanti, lungo la via Etnea, che offre un’ampia varietà di cocktails da gustare con vista mozzafiato su Catania e l’Etna.

cosa vedere a catania

Informazione Utile

Se nel corso della vostra visita, cercate informazioni su cosa vedere a Catania, oppure se avete bisogno di prenotare escursioni o di lasciare i vostri bagagli in un deposito custodito, potete rivolgervi al centro Tourist, in via Montesano 21, situato in una posizione strategica a pochi passi da via Etnea.

Commenti

commenti