Pochi giorni prima di Capodanno sono stato a Colmar, piccola cittadina nel cuore della regione francese dell’Alsazia, e ho deciso di visitare il museo del giocattolo, uno dei musei più gettonati della città.

Il museo del giocattolo di Colmar è un vero must per grandi e piccini che abbiano voglia di emozionarsi dinanzi all’evoluzione dei giocattoli avvenuta nel corso dei decenni.

Creato quindici anni fa all’interno di un vecchio cinema, nel cuore del centro storico di Colmar, il museo presenta una collezione di oltre duemila giocattoli dal 19° secolo ad oggi, che vi farà compiere un viaggio nella vostra infanzia, facendovi tornare con la mente a quando eravate più piccoli.

Un viaggio tematico che è anche un modo per ripercorrere il cambiamento della società avvenuto nel corso degli anni.



Il museo è strutturato su vari piani: al piano terra si trova un’ampia zona dedicata ai LEGO e alle macchinine per bambini. Due grandi tavoli da gioco con scacchi e dama permettono ai visitatori di mettersi alla prova in questi giochi che non passano mai di moda. Nella sala, poi, è presente anche una carrozza di Cenerentola trainata dai cavalli e un’ampia sezione dedicata ai giocattoli più tecnologici come i primi robot.

Il secondo piano è dedicato a bambole e barbie. All’interno del museo, infatti, sono esposte bambole risalenti al XIX° e al XX° secolo, fabbricate dalle maison più importanti come: Juneau, Gaultier, Simlon et Halling, e Petitcollin. Un’intera vetrina è dedicata alle barbie dalla prima, risalente al 1959, a quelle degli anni’80, accompagnate dai loro accessori, come servizi da tavola, macchine da cucire e molto altro.

Lo spettacolo più grande, però, è al secondo piano, interamente dedicato ai trenini da collezione con vari plastici ed una rete di binari di oltre 500 metri, che corre tutto intorno il piano. Sono più di 150 le locomotive esposte, molte delle quali in funzione nei vari plastici ricostruiti nella sala. Un vero spettacolo per tutti gli appassionati di modellismo come me!

Ed ancora, in giro per il museo non manca una zona riservata al teatro delle marionette e ai giochi del circo, un’altra riservata alle esposizioni temporanee che includono: Meccano, Bugatti, Monopoly, gli orsi Steiff, aerei, navi, soldatini di piombo. Senza dimenticare i primi videogiochi, le prime console come la Nintendo, robot di vario tipo, miniature, Playmobil e i vecchi ma tanto amati giochi da tavolo.

Immancabile una piccola area dedicata ai giocattoli e ai Lego della saga di Star Wars.

Insomma il museo del giocattolo di Colmar è un vero sogno, tappa irrinunciabile se visitate questa gradevole città della Francia!

Commenti

commenti