Il nostro viaggio comincia a metà agosto, da Napoli, con una notte in auto lunga più di 1000 km, per consentire al “piccolo” di casa di essere con noi in vacanza, perchè si sa, i cani preferiscono viaggiare col fresco! Arriviamo in Baviera di buon mattino, l’aria fresca e frizzante ci piace molto dopo la gran calura della città, ci godiamo il silenzio e la quiete delle montagne, il verde intenso degli immensi prati! Ci cattura l’aria pulita che profuma di erba appena tagliata e le finestre delle fattorie, “colorate” da vasi carichi di gerani.

1150642_10201099858050523_1825379790_o

Proprio i fiori meritano un capitolo a parte nel racconto del nostro viaggio! I bavaresi li amano e li curano allo sfinimento, fanno parte del loro vivere quotidiano e non c’è casa, villa, fattoria, stalla o pompa di benzina, che non abbia un angolo riservato, dove i gerani (principalmente) possano, orgogliosamente, fare bella mostra di sé.

1269776_10201311709986689_180765202_o

Nel corso del nostro viaggio, abbiamo dovuto rivedere, da napoletani, il concetto di ospitalità. I bavaresi, infatti, sono accoglienti anche più di noi, se possibile, non aprono solo le case ma il loro cuore accogliendoci con amore! E l’amore lo si respira nell’aroma del caffè offerto in tazze della migliore porcellana, nella varietà dei dolci che preparano, nella bellezza delle tavole apparecchiate e “decorate” con fiori freschi, recisi appositamente per l’occasione! Ci sentiamo coccolati, ospiti d’onore: che meraviglia!!

Capitolo cibo: quanti luoghi comuni sfatati! In Baviera si mangia benissimo!!! La carne di maiale o di manzo, il pollo, le trote, deliziose, tutto cotto alla brace per preservare il più possibile la morbidezza e il sapore delle pietanze. Le fantasiose insalate condite con sughi delicati e gustosi! La loro “pasta”, una sorta di gnocchetti al formaggio da gustare a solo o con contorno di funghi, per non parlare della varietà e della bontà del pane!

La Baviera è una terra ricca di tradizioni a cui i cittadini sono legatissimi e così, come ogni anno, il 15 agosto partecipiamo alla Processione dell’Assunta.

1264733_10201311710986714_785769579_o

E’ una processione seguita da tutti gli abitanti del piccolo villaggio, le donne e gli uomini indossano i costumi più belli e sono le ragazze a portare la Madonna sulle spalle. Si respira un’atmosfera di grande solennità e rispetto. Persone di ogni età si sforzano perché tutto vada per il meglio, i balconi e i giardini si “vestono” a festa, vengono allestiti piccoli Altari che il sacerdote benedirà al suo passaggio. Dalle montagne circostanti un cannone caricato a salve annuncia col suo boato che si è passati alla “stazione” successiva. Le stazioni, dove ci si ferma in preghiera, sono 4 e, ogni volta che la processione si ferma, ci sono cori e musiche dolcissime. In occasione di ogni fermata, abbiamo la possibilità di ammirare le donne, pettinate con acconciature bellissime!! I capelli biondi e lucenti sono raccolti e fermati con spilli di perle o brillantini, le giovani indossano sul tipico costume bavarese, i candidi grembiuli annodati sul fianco sinistro: è il segno che le distingue dalle donne sposate! Ci hanno raccontato che qualche volta queste processioni sono seguite anche da giovani provenienti da fuori villaggio che guardano con molto interesse a questo piccolo particolare!

1272699_10201311712626755_1658784282_o

Gli uomini, invece, portano giacche con bottoni argentati, calzoni in camoscio che lasciano scoperte le gambe, sorretti da bretelle con pattina decorata e i calzettoni di lana in bella vista. Sembra di essere, come per magia, in un’altra epoca.

1167094_10201110652400375_566017174_o

Adesso vi starete chiedendo il nome di questo luogo magico ma, in realtà, il villaggio dove ci rechiamo con gioia ogni estate, possiamo raccontarvelo solo così. C’è un “patto d’onore” con gli amici bavaresi: non rivelare mai il nome di questo paradiso e noi non verremo meno a questo patto!

[banner network=”adsense” type=”default”]

Commenti

commenti