118

A Salerno è già tempo di Natale e, ad inaugurare la stagione, è stato il sindaco della città che ha dato il via alla nuova edizione della grande esposizione d’arte luminosa denominata Luci d’Artista.

Dopo una scorsa edizione un po’ sottotono, foriera di mille polemiche, erano sorti molti dubbi sulla riproposizione della manifestazione, e invece, venerdì 1 novembre, con l’accensione del Giardino Incantato, è stato dato il via all’edizione 2013-2014

arton51612-56100Tema di questo ottavo anno di esposizione è Neve di Primavera, con il sottotitolo Fiori, Stelle e Mito, rappresentato da una raffigurazione della primavera del Botticelli denominata la “primavera rinascimentale”, installata in piazza Flavio Gioia, a simboleggiare il trionfo della primavera sull’inverno, il colore della luce che si impone sul freddo scuro. Non mancheranno naturalmente le tradizionali installazioni luminose dedicate al Natale con slitte, stelle, angeli, comete, fiocchi di neve e quant’altro, per un totale complessivo di circa 30 km di luci che abbracceranno diverse zone della città e che resteranno visibili fino alla terza domenica di Gennaio, salvo proroghe.

Novità nella Villa Comunale, dove il “Giardino Incantato” inizierà una progressiva riconversione verso gli abissi marini, che sarà in futuro la nuova scenografia di quest’angolo della città. Sorprese sul lungomare cittadino, dove, insieme agli stand dei mercatini di Natale, che saranno allestiti nelle prossime settimane, una colonia di pinguini provenienti dall’Antartide ha raggiunto la scogliera nei pressi di Piazza Cavour.

foto Massimo Pica

Ad inizio dicembre, poi, sarà la volta dell’accensione del grande e immancabile albero di Natale.

Torna, inoltre, la collaborazione con San Gregorio Armeno: la famosa strada napoletana dei pastori continuerà ad essere illuminata dalle Luci d’Artista, mentre a Salerno arriveranno in esposizione alcuni presepi del’700.

141

131

[banner network=”adsense” type=”default”]

Commenti

commenti