Grande novità a Napoli Sotterranea dove arrivano gli Orti Ipogei, esperimento scientifico di grande valore a cui guardano con interesse da tutto il mondo! 

Orti Ipogei nel cuore della Napoli Sotterranea, una delle realtà più originali, affascinanti e intriganti del centro storico di Napoli. Si tratta di una delle mie attrazioni preferite in città e da sempre ritengo che l’Associazione che la gestisce, ormai da quasi 30 anni, faccia davvero un lavoro egregio. Qualche giorno fa, in occasione della mia ultima visita, ho trovato un percorso migliorato, più vario e articolato, e, a sorpresa, un orto sotterraneo in una delle tante cave.

orti ipogei (3)

L’esperimento di seminare piante all’interno di queste cave, illuminandole con luce artificiale senza però irrigarle con l’acqua ma facendo ricorso all’elevato livello di umidità presente sottoterra, era già stato compiuto anni fa e ancora oggi è possibile vederne i risultati. La novità del progetto degli orti ipogei, che ha suscitato l’interesse di organi scientifici nazionali ed internazionali, sta, però, proprio nel nome cioè seminare piante da orto come basilico, prezzemolo, rosmarino, addirittura si trovano piantine di fragole, tutte lontane da smog ed inquinamenti vari.

orti ipogei (7)

“Diventiamo sempre più coscienti su ciò che è l’Associazione NAPOLI SOTTERRANEA nel mondo, e per tale motivo, anche in questo caso siamo stati i primi a comprendere che questa affascinante realtà non può e non deve essere solo un’attrazione turistica ma anche e soprattutto un laboratorio di intuizioni scientifiche nell’ambito archeologico, geologico e biologico. Un passaggio importante nel percorso di ricerca scientifica – afferma il Dott. Enzo Albertini, patron dell’Associazione – è avvenuto nel 2009 con l’installazione del Sismografo Arianna, nel 2010 con l’installazione di una stazione micro-climatica in sotterraneo e di una stazione meteorologica in superficie e poi, dopo due anni di osservazioni climatiche, nel 2014 con il progetto Orti Ipogei. Le nostre ricerche continuano e presto saremo orgogliosi di mostrarvi i risultati ottenuti e presentare il nuovo step del progetto Orti Ipogei.”

orti ipogei (4)

“Orti Ipogei nasce per soddisfare future esigenze, per dare una soluzione di continuità all’utilizzo del sottosuolo di Napoli che dal IV secolo a.C. è parte integrante dell’evoluzione urbana della città. Come spesso ci piace dire: il nostro sottosuolo è “tempo sul tempo” in questo susseguirsi di epoche e storie, e quindi l’Associazione Napoli Sotterranea non poteva sottrarsi e negare il suo contributo scientifico affinché il ventre della città continui ad essere un protagonista importante della sua storia.”

In effetti, a distanza di qualche mese dall’avvio del progetto, che è ancora in evoluzione, sono stati ottenuti i primi risultati delle analisi chimiche, che sono ottime, ed è stato ottenuto anche il marchio di certificazione bio.

Insomma adesso, con gli orti ipogei, avete una ragione in più per visitare Napoli Sotterranea! 

orti ipogei (2)

orti ipogei (1)

Commenti

commenti