Roma, capitale d’Italia, ospita la quasi totalità dei palazzi governativi del bel paese. Il primo di questa lunga serie è sicuramente il Palazzo del Quirinale, sede del Presidente della Repubblica, e, in quanto tale, casa di tutti gli Italiani. Qui, si tengono le consultazioni per la formazione dei nuovi governi. Qui, i giuramenti dei vari ministri. Qui, ci si ritrova quando il Capo dello Stato parla con la cittadinanza.

Palazzo del Quirinale: la sede del Presidente della Repubblica in Italia

Palazzo del Quirinale

DSC05366

Situato sul colle omonimo di Roma, l’inizio della sua costruzione risale al 1550 circa quando da piccola villa, residenza del cardinale d’Este, fu ampliato per volontà di papa Gregorio XIII. Il suo successore, papa Sisto V, proseguì nei lavori di ampliamento, facendo della villa la residenza estiva del pontefice. Affidò all’architetto Domenico Fontana l’incarico di ampliare l’edificio costruendo una lunga ala verso la piazza e un secondo palazzo su via del Quirinale, così da formare un ampio cortile interno.

Nei secoli fu sempre più ampliato per assecondare le richieste dei vari pontefici che si succedettero. Nel 1870, dopo la breccia di Porta Pia e l’annessione di Roma al Regno d’Italia, il Quirinale divenne residenza della famiglia reale. Durante il loro soggiorno, i Savoia ristrutturarono diversi ambienti per adattarli alle nuove esigenze della Corte regia. Il Palazzo fu arredato con mobilio proveniente da varie regge del Paese, in particolare le residenze sabaude in Piemonte e il Palazzo Ducale di Colorno.

Palazzo del Quirinale

Con la proclamazione della Repubblica, avvenuta dopo il referendum istituzionale del 2 giugno 1946, il Palazzo del Quirinale divenne definitivamente la sede del Capo dello Stato repubblicano.

Dei suoi ben 41 ambienti, segnalo la Sala dei Corazzieri, sede delle più importanti cerimonie ufficiali; la Cappella Paolina, in cui furono tenuti addirittura alcuni conclavi e dove si celebrarono le nozze di Re Umberto II; la Scala del Mascarino, caratterizzata da coppie di colonne in travertino che accompagnano l’andamento delle rampe a pianta ellittica; lo Studio del Presidente; la Loggia d’Onore, dietro i cui finestroni si tengono le conferenze stampa dei politici in occasione della formazione del nuovo governo; la Sala degli Arazzi di Lille, utilizzata per le riunioni del Consiglio Supremo di Difesa; il Salone delle Feste, che è l’ambiente più grande e solenne del palazzo, dove giura il nuovo Governo e si tengono i pranzi ufficiali.

Una menzione speciale la meritano i giardini, aperti al pubblico gratuitamente tutti gli anni il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica.

Palazzo del Quirinale

Palazzo del Quirinale

DSC05371