Non sono impazzito e non è un errore, il titolo di questo articolo è proprio “cosa vedere a Roma in 2 ore e mezza”! Se vi state chiedendo cosa sarà mai possibile vedere a Roma in un lasso di tempo così breve, beh adesso ve lo racconto! 

Immaginate di trovarvi in transito a Roma e dover aspettare il vostro treno o aereo che partirà solo dopo diverse ore. Come ingannare il tempo? Semplice: facendo una passeggiata nel cuore della città eterna che è un vero museo a cielo aperto e avrà storie da raccontare ovunque voi volgiate lo sguardo.

Nel mio caso, dopo essere arrivato a Roma in mattinata ed aver concluso i miei impegni prima del previsto, mi restavano quasi 4 ore prima del treno per tornare a Napoli. Non mi sono perso d’animo e chi mi conosce sa che non sarei mai riuscito a rimanere in attesa senza far nulla. Così, ho cominciato un breve ma intenso tour di Roma ed ora vi racconto le mie tappe.



vedere a roma

Il mio tour inizia al Colosseo perché è a questa fermata della metropolitana B che scendo, dopo aver terminato i miei impegni. Scatto alcune foto classiche dinanzi all’Anfiteatro Flavio, non c’è nemmeno troppa fila e potrei anche entrarvi ma in fondo ci sono già stato almeno cinque volte e dunque continuo il mio tragitto lungo i Fori Imperiali.

tour di roma

Mi affaccio e resto sempre senza parole dinanzi a tanta meraviglia. Sul lato opposto di via dei Fori Imperiali, ecco i Mercati di Traiano con la colonna omonima posta poco lontano. Pochi passi ed eccomi in piazza Venezia, una delle mie preferite, dove mi fermo alcuni minuti per contemplare la maestosità dell’Altare della Patria.

Entro, poi, in via delle Botteghe Oscure e, tra un vicolo e l’altro, sbuco nel cuore del quartiere ebraico dove si trova anche la grande Sinagoga di Roma. Anche qui sono stato varie volte, il tempo di fare due passi e torno verso piazza Venezia percorrendo via del Plebiscito.

monumenti roma

Da qui, imbocco via del Corso, la via dello shopping, passo davanti a palazzo Doria Pamphili ed arrivo ai palazzi del potere italiano: Palazzo Chigi, sede del Governo, e Montecitorio, sede della Camera dei Deputati.

Torno su via del Corso e mi butto in una piccola traversa chiamata via delle Muratte che conduce direttamente alla Fontana di Trevi. Foto di rito anche qui, tra migliaia di turisti di ogni nazionalità, e poi via lungo la salita che conduce al Palazzo del Quirinale, sede della Presidenza della Repubblica.

Dopo aver sostato alcuni minuti, mi dirigo su via Nazionale dove mi fermo a gustare un buon gelato sulle scale del Palazzo delle Esposizioni. Continuo a camminare, poi, lungo via Nazionale ed arrivo a Piazza della Repubblica dove si trovano la Basilica di Santa Maria degli Angeli e le Terme di Diocleziano.

Volendo, a 5/10 minuti di cammino si trova anche la celebre via Vittorio Veneto ma io ci rinuncio a causa del caldo. Entro ancora una volta nella gigantesca Basilica che è stata la sede di matrimoni e funerali di personaggi celebri e poi mi dirigo verso la Stazione Termini dove arrivo con largo anticipo in attesa del mio treno per Napoli.

Quindi, ricapitolando, ecco le mie tappe:

  1. Colosseo
  2. Fori Imperiali
  3. Mercati di Traiano e colonna omonima
  4. Piazza Venezia
  5. Altare della Patria
  6. Quartiere Ebraico
  7. Via del Corso
  8. Palazzi del Governo: Montecitorio e Palazzo Chigi
  9. Fontana di Trevi
  10. Palazzo del Quirinale
  11. Palazzo delle Esposizioni
  12. Piazza della Repubblica
  13. Basilica di Santa Maria degli angeli
  14. Terme di Diocleziano

Con questo articolo ho voluto dimostrarvi che in fondo non è mai troppo poco il tempo per poter visitare e scoprire qualcosa di nuovo quando vi trovate fuori dalla vostra città. È chiaro che non sarà possibile visitare tutto approfonditamente ma, soprattutto se si tratta di una visita di passaggio, anche soltanto poche ore saranno ore di sicuro arricchimento!

Commenti

commenti