Parte ufficialmente l’avventura del progetto WalleRally con la presentazione del team che prenderà parte al Mongol Rally!

È stato presentato ufficialmente ieri, giovedì 5 maggio, presso gli spazi del Pan, Palazzo delle Arti di Napoli, il progetto WalleRally, la più grande avventura mai immaginata, che vedrà tre giovani napoletani prendere parte alla nuova edizione del Mongol Rally, che li vedrà partire da Londra, dopo essere passati da Nisida, per arrivare fino in Mongolia a bordo di una macchina diciamo così piuttosto originale!

Il progetto WalleRally ha come obiettivo quello di portare aiuti e fondi ad enti caritatevoli attivi in Mongolia e sul territorio napoletano. Da qui nasce la collaborazione con la Fondazione Il meglio di te – Onlus e la Cooperativa sociale Nesis – Gli amici di Nisida.

progetto wallerally (1)

Hanno preso parte alla conferenza stampa, oltre all’equipaggio del team composto da Stefano Barone,  Francesco Pio Caracciolo di Melissano ed Enrico Mango, la presidente della Fondazione, Fulvia Russo, e il presidente della Cooperativa, Dino Gravina. Il WalleRally Team ha infatti deciso di sposare il Progetto Nisida, della Fondazione Il Meglio di Te, in favore dei giovani detenuti dell’Istituto Penale per i Minorenni che la Cooperativa Nesis sta portando avanti insieme alla Onlus partenopea.

Per inaugurare questa originale ed inedita avventura erano presenti l’assessore ai Giovani del Comune di Napoli – Alessandra Clemente – e la Consigliera Regionale – Antonella Ciaramella a testimonianza della vicinanza delle istituzioni che hanno fornito il proprio patrocinio al progetto benefico.

progetto wallerally (2)

Non solo Comune e Regione hanno deciso di supportare questa “follia” ma anche Unicef e Fondazione Idis Città della Scienza, che hanno fornito il proprio patrocinio; main partner sarà Bam Energy Drink; infiniti gli altri partner del progetto mentre media partner saranno, tra gli altri Canale 8, Viggichannel.com, il mio modesto sito World Trips, Radio Marte.

IN COSA CONSISTE IL PROGETTO NISIDA – All’interno dell’Istituto Penale per i Minorenni di Nisida, la cooperativa Nesis e la Fondazione Il Meglio di te operano, da anni, con l’impegno dei propri volontari, di due maestri ceramisti e dei giovani coinvolti nel progetto, in una duplice direzione: ogni mattina vengono svolti, presso la struttura detentiva, corsi di formazione per i ragazzi mentre, ogni pomeriggio, all’interno dello stesso laboratorio di ceramica del penitenziario (riattivato dalla Fondazione), i giovani (regolarmente assunti da Nesis) collaborano alla realizzazione dei manufatti – firmati con il marchio ‘Nciarmato a Nisida – destinati alla vendita per il sostentamento delle azioni in loro favore.

Insomma davvero una grande avventura che sta mobilitando l’intera città di Napoli. Non vediamo l’ora di scoprire quale sarà la prossima sorpresa che ci riserveranno i nostri intrepidi amici Wallerally!

progetto wallerally (3)

Commenti

commenti