Visitare il Museo di Capodimonte a Napoli, con la gestione di Sylvain Bellenger alla guida ormai dal 2017, è sempre un grande piacere. Il piacere di constatare che impegno e dedizione producono risultati tangibili, in grado di restituire orgoglio ad una città intera. La cura dei giardini, l’originalità delle mostre proposte, le politiche dei prezzi, rendono il museo attrattivo tanto per i turisti quanto per gli stessi napoletani.

Visitare il Museo di Capodimonte a Napoli

Museo di Capodimonte a Napoli

Il Museo di Capodimonte ha riaperto le sue porte al pubblico il 18 gennaio dopo la lunga chiusura dovuta all’emergenza pandemica e si è deciso di prorogare le mostre già attive che in tanti non avevano avuto il tempo di visitare. Fino alla domenica successiva a Pasqua 2021 sono state prorogate le quattro mostre in corso: Luca Giordano, dalla Natura alla Pittura; Napoli Napoli di lava, porcellana e musica; Santiago Calatrava e Christiane Lohr. In occasione della riapertura al pubblico, poi, è stata inaugurata una nuova mostra dal titolo L’Ottocento e la pittura di storia: Francesco Jacovacci.

Museo di Capodimonte a Napoli

Quest’ultima mostra si inserisce nel ciclo L’Opera si racconta e porta all’attenzione del pubblico il dipinto di Francesco Jacovacci “Michelangelo sul letto di morte di Vittoria Colonna” (1880), restaurato grazie al sostegno dell’associazione Amici di Capodimonte Ets. L’opera, esempio della migliore pittura di storia dell’Ottocento, è al centro di un raffinato allestimento in cui sono protagonisti due grandi personalità del Cinquecento italiano: Vittoria Colonna e Michelangelo Buonarroti, legati da un profondo legame di amicizia.

Nel corso di questa mia ultima visita, sono rimasto molto colpito dalla mostra Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica, a cura di Sylvain Bellenger. Desideravo visitarla da tempo ma le circostanze della pandemia me l’avevano impedito. Le 18 sale degli Appartamenti Reali sono state riallestite dall’artista Hubert le Gall, in una coinvolgente e spettacolare scenografia con l’intento di ricreare i fasti della Napoli del XVIII secolo. Un viaggio nella vita teatrale e quotidiana di Napoli, tanto vivace, frivola e gioiosa quanto tragica.

Museo di Capodimonte a Napoli

L’esposizione conta oltre 1000 oggetti tra le 600 porcellane delle Reali Fabbriche di Capodimonte e di Napoli, più di 100 costumi del Teatro di San Carlo, strumenti musicali del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, dipinti, oggetti d’arte e di arredo.

Museo di Capodimonte a Napoli

La storia del Museo di Capodimonte

La Reggia di Capodimonte fu voluta da Carlo di Borbone che la fece costruire a partire dal 1738 come propria residenza a Napoli. Il sovrano, creativo e grande imprenditore, voleva rilanciare Napoli al rango di grande capitale europea, mettendo in atto una politica di rinnovamento della vita culturale. Commissionò la costruzione della reggia a Giovanni Antonio Medrano, lo stesso architetto a cui affidò la costruzione del Teatro San Carlo, realizzato nel 1737 in soli 9 mesi. Nel 1743, poi, fondò, con la moglie Maria Amalia, all’interno del Real Sito di Capodimonte, una manifattura di porcellane che potesse competere con le celebri fabbriche europee di Vienna, Sèvres e Dresda. La sua intuizione gli diede ragione ed infatti si rivelò tra le più grandi in Europa. La Reggia di Capodimonte venne trasformata ufficialmente in Museo nel 1957.

Museo di Capodimonte a Napoli

Il Real Bosco di Capodimonte

Quando si parla del Museo di Capodimonte, non si può non fare riferimento al bellissimo bosco che lo circonda. Il Real Bosco si estende a ridosso della reggia per circa 134 ettari con oltre 400 diverse specie vegetali impiantate nel corso di due secoli. È un parco pubblico e, come tale, è aperto a tutti, cittadini e turisti che sono chiamati a godere e a rispettare quest’area verde incontaminata che si affaccia sulla città e sul Golfo di Napoli. Venne progettato dall’architetto Ferdinando Sanfelice nel 1734, che immaginò un parco distinto in due zone: il giardino vero e proprio intorno alla Reggia, e il bosco per la caccia.

Spesso mi viene chiesto come raggiungere il Museo di Capodimonte, qui trovate tutte le informazioni necessarie.

Museo di Capodimonte a Napoli

Commenti

commenti