Visitare Valencia, la terza città più grande della Spagna dopo Madrid e Barcellona, è un’esperienza assolutamente entusiasmante e formativa!

visitare valenciaVisitare Valencia significa assaporare il caratteristico stile di vita spagnolo, misto ad una certa modernità. Tra le tante famose località spagnole, infatti, Valencia è quella che negli ultimi venti anni ha attraversato la più grande trasformazione positiva con la creazione di musei ed attrazioni moderne che non hanno rovinato, però, il suo fascino antico. Un fascino dal sapore, soprattutto, barocco, con splendide architetture; un fascino rappresentato anche dalla sua celebre vita notturna; un fascino rappresentato dai suoi piatti caratteristici, su tutti la paella che è un po’ come parlare della pizza a Napoli; e, ancora, le sue tante feste come Las Fallas, la sua ricorrenza più famosa che si celebra nei primi quindici/venti giorni di marzo.

Valencia è facilmente raggiungibile dalle altre città europee con comodi ed economici voli diretti e lo è altrettanto dalle due principali città spagnole, infatti, sia Madrid che Barcellona distano all’incirca 350 km, e sono ben collegate grazie ad autobus, treni ed aerei.

Valencia vanta venti chilometri di spiaggia di sabbia fine libera, centoventi chilometri di piste ciclabili ed un giardino di nove chilometri, che percorre tutta la città, sviluppato sull’antico letto del fiume Turia. Principale attrazione è sicuramente l’incredibile ed enorme Città delle Arti e le Scienze, progettata dall’architetto valenziano Santiago Calatrava, e che rappresenta uno dei maggiori poli attrattivi per i turisti con quasi 4 milioni di visitatori ogni anno. Divisa in quattro grandi edifici, per visitarla tutta ci vogliono uno/due giorni interi. L’edificio più scenografico è l’Hemisfèric, che si estende su circa 13000 metri quadrati, con un’area esterna in cemento armato con un effetto che da lontano gli permette di mostrarsi al mondo come un grande occhio che vede e scruta tutto intorno.

Altro edificio simbolo è l’Oceanografic, il più grande parco marino d’Europa, con 500 specie acquatiche provenienti da tutto il mondo. Una collezione di strutture più piccole raggruppate intorno ad un serbatoio d’acqua. La visione è in realtà sotterranea, con migliaia di specie di flora e fauna marina, tra cui squali e delfini. Vi è una sezione su ogni zona marina nel mondo, da quella artica al Mediterraneo.

Insomma Visitare Valencia sarà un’esperienza assolutamente unica, in grado di mettere d’accordo grandi e piccini!

Commenti

commenti