Diverse sono le isole visitate durante il mio soggiorno alle Seychelles. Vi ho già parlato di Moyenne e della sua storia affascinante, ma nel corso del mio viaggio ho avuto modo di apprezzare anche Praslin e, soprattutto, La Digue, la più selvaggia tra le isole principali. Chiunque si goda una vacanza alle Seychelles non può lasciarsi scappare questa perla. La Digue è l’elisir dell’isola paradisiaca con spiagge incontaminate, una giungla rigogliosa nell’entroterra e una piccola, romantica cittadina portuale.

DSC06375

Quarta isola in ordine di grandezza delle Seychelles, qui è come se il tempo si fosse fermato e ci si muove principalmente in bicicletta o con carri trainati da buoi. Non lontana da Praslin, è l’habitat dell’uccello nero acchiappamosche del paradiso, uno degli uccelli più rari al mondo. Pensate che prende il nome da una delle navi dell’esploratore Dufresne, mandato nel 1768 dai Francesi per esplorare le isole granitiche. A la Digue si praticano ancora un tradizionale metodo di costruzione delle barche, un sistema di raffinazione del cocco  e di coltivazione della vaniglia che contribuiscono al sostentamento della popolazione locale.  La sua atmosfera amichevole molto intima, con il suo tranquillo modo di vivere, l’architettura tradizionale e le tante spiagge mozzafiato, la rendono una tappa obbligatoria per chi visita le Seychelles.

DSC06339

La sua spiaggia più famosa, immortalata in foto e video da tutto il mondo, è la leggendaria Anse Source d’Argent, bella da mozzare il fiato, dove formazioni granitiche si confondono tra le onde dell’oceano. Tra le altre spiagge, cito: Anse Bonnet Carré, una vera e propria perla segreta a La Digue, è perfetta per gli avventurieri, poiché non vi è alcun sentiero per raggiungerla e quindi per arrivarci dovrete attraversare cespugli e arrampicarvi su rocce o aspettare la bassa marea e raggiungerla dalla spiaggia confinante; Anse Cocos, raggiungibile solo tramite un sentiero che parte dalle spiagge di Grand Anse e/o Anse Fourmis. Anse Cocos è adatta alla balneazione, poiché protetta dalle spiagge confinanti di Grand e Petit Anse, mentre non è adatta alla balneazione a causa delle forti correnti sottomarine  la spiaggia di Grand Anse, con le sue alte onde e le rocce granitiche tipiche delle Seychelles.

Trovandosi a soli 6 km dall’isola di Praslin, le due isole possono essere visitate anche nella stessa giornata. Ci sono collegamenti continui a mezzo di aliscafi che collegano Praslin e la Digue fino a Mahè, l’isola principale delle Seychelles.

INFO UTILE: per conoscere il periodo migliore in cui andare a la Digue e, in generale, alle Seychelles, LEGGETE QUI!

DSC06355

DSC06346

DSC06362

Commenti

commenti