Wallerally, Week 2: torna l’appuntamento con il diario di viaggio che segue le (dis)avventure di Stefano ed Enrico fino in Mongolia. Il filo diretto per raccontare ogni 7/10 giorni, come procede la loro avventura e cosa succederà, a tutti voi amici wallerally.

La scorsa settimana ci siamo lasciati con Stefano ed Enrico che, dopo aver mangiato un’ottima pizza da Rossopomodoro a Londra, erano giunti al circuito di Goodwood, tappa di partenza ufficiale del Mongol Rally.

Ripartiamo proprio da qui. Poiché i nostri due eroi sono un po’ wallerally (questa frase la sentirete ripetere spesso!), hanno perso la festa ufficiale organizzata per tutti i team del Mongol Rally la sera del 16, così il 17 si sono recati direttamente alla partenza presso il circuito di Goodwood.

13833021_10153779105851527_1409110048_o

Wallerella, contro ogni pronostico, è riuscita a conquistare la pole position!! (Per la bellissima foto copertina ringrazio Enzo De Sena, ingegnere italiano che vive a Londra e che ha gentilmente ospitato Stefano ed Enrico).

 

Partiti da Londra, come all’andata, si sono diretti verso Calais, per attraversare la Manica, tornare sulla terraferma e riprendere l’itinerario di viaggio, direzione –> Lussemburgo. Qui la tappa si è rivelata più lunga del previsto grazie alla presenza di Valentina, sorella di Stefano, che li ha accuditi e rifocillati!

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (1)

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (11)

Poiché i nostri amici sono un po’ wallerally (!) hanno perso anche la festa ad Heidelberg e, dunque, dal Gran Ducato di Lussemburgo sono partiti direttamente in direzione Budapest dove sono arrivati in tarda serata, ottima occasione per scoprire la vita notturna locale!

13844160_10153779104986527_1424267388_o

Proprio Budapest è stata la tappa che fino ad ora ha riservato le sorprese maggiori. Tra un giro in limousine, un drink e qualche chiacchiera…Stefano uscendo da un taxi ha perso il telefono… in realtà forse dovrei raccontarvi che il taxi è andato in giro per Budapest per oltre mezz’ora senza accorgersi che Stefano era ancora a bordo ma questa è un’altra storia che magari vi racconteranno loro al rientro. PER LE FAMIGLIE: state tranquilli si è risolto tutto per il meglio! 😉 Intanto il telefono l’hanno cercato in lungo e in largo intorno al Danubio ma non si è trovato!

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (2)

Prima di ripartire hanno portato wallerella a fare un veloce tagliando alle ruote per poi dirigersi verso la Romania. La prima sera hanno dormito sotto le stelle di un campo sperduto nel nulla per poi continuare il tragitto lungo la Transfagarasan Highway, tra le montagne della Transylvania a 2000 metri d’altitudine, dove la macchina si è concessa per qualche scatto fotografico.

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (7)

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (4)

Arrivati poi a Costanza sono riusciti finalmente a partecipare alla festa organizzata dal Mongol Rally dove hanno montato il bar portatile di BAM Energy drink, main sponsor dei Wallerally. Anche la tappa in Romania ha riservato un imprevisto con protagonista sempre Stefano che, dopo aver passato la notte sulla spiaggia di Crazy Beach, si è accorto troppo tardi di aver perso le scarpe. Ebbene si, avete capito bene. Tornato in spiaggia per cercarle, ne ha trovate dello stesso modello ma di tre taglie più piccole…morale della favola: Stefano ha perso le scarpe!

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (9)

Intanto si è fatta mattina e la fame si comincia a far sentire. I due simpaticoni decidono di entrare in un albergo 5 stelle lusso con (parole testuali loro) “pappagalli e conigli in gabbia al buffet”, non chiedetemi il senso! Entrano e chiedono il costo per poter fare colazione, vengono indirizzati al buffet, dove si rifocillano, poi utilizzano bagni e sauna per rimettersi in forma ed infine, come se nulla fosse, lasciano la struttura indisturbati….

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (10)

C’è stata anche una tappa veloce a Radva, in Bulgaria. Enrico ci tiene a farvi sapere che non è l’unico ad addormentarsi all’improvviso ma anche Stefano non è da meno.

 

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (12)

Il nostro racconto oggi si conclude con l’ingresso di Enrico e Stefano in Turchia e con l’arrivo ad Istanbul, di cui, però, parleremo nella prossima puntata.

Wallerally, Week 2. Da Londra ad Istanbul (6)

Alla mia domanda: ragazzi come state? La risposta è stata: siamo stanchi ma felici di portare un po’ di Napoli in giro per il mondo!

Alla prossima settimana con Wallerally, Week 2!

Commenti

commenti