di Naima

È febbraio, dovrebbe essere pieno inverno, ma ci sono già delle splendide giornate di sole caldo. Sia che voi stiate prenotando un weekend fuoriporta adesso o in vista della Primavera, la Sardegna è una meta che vi permette di non allontanarvi troppo, contenere i costi, specialmente in bassa stagione, e rilassarvi a contatto con la natura incontaminata.

Vi chiedete cosa si può fare in Sardegna se non andare al mare?

È noto che le spiagge e il mare sono il punto forte di questa meravigliosa isola, da godere lungo tutto l’anno. Ecco 3 consigli per trascorrere un weekend in Sardegna in qualsiasi stagione:

  • VISITARE CAGLIARI 

Cagliari è il capoluogo della Sardegna, città di mare e crocevia di molti turisti. Il centro storico ricco di viuzze è perfetto per una passeggiata e un po’ di shopping. Concedetevi una piccola pausa e salite, con le scale o il comodo ascensore, sul Bastione di Saint Remy, per sorseggiare un buon aperitivo all’italiana o un buon caffè. Qui potete godere di una vista spettacolare dell’intera baia del porto. Vi sono numerosi altri luoghi d’interesse che vale la pena non lasciarsi scappare:

  • La cattedrale di Santa Maria ristrutturata nella prima metà del’900 in stile romanico lucchese.
  • Il palazzo civico in calcare bianco, è una commistione di elementi gotico-catalani e motivi Art Nouveau.
  • Le torri di San Pancrazio e dell’Elefante, che essendo parte delle mura edificate dai Pisani nel XIV secolo contro un potenziale attacco degli Aragonesi, segnano e delimitano il profilo dell’antico quartiere Castello.
  • Il Parco Naturale Regionale Molentargius–Saline, dove potrete ammirare gli splendidi fenicotteri rosa.
  • Il lungomare del Poetto, da pochi anni ristrutturato, reso interamente pedonale, perfetto se siete degli appassionati di bici o di corsa. Ogni domenica, giovani, famiglie e bambini si ritrovano per fare una passeggiata, una corsa, una biciclettata, per poi concedersi un po’ di relax in riva al mare.

  • ORGOSOLO E LA TRADIZIONE DEI MURALES SARDI

Orgosolo è un piccolo paesino in provincia di Nuoro, a poco più di 600 metri dal mare è famoso per i suoi caratteristici Murales, ormai più di 200, che abbelliscono l’intero paese, le case, le vie, le piazze e gli esercizi commerciali. Il primo Murale fu realizzato nel 1969 da un gruppo di anarchici milanesi.

  • L’ISOLA DI SANT’ANTIOCO

Isola tra le più antiche del Mediterraneo, si trova nel profondo sud della Sardegna, nella provincia del Sulcis-Iglesiente. Caratterizzata da splendide calette adatte a tutta la famiglia, come Cala Sapone, la Spiaggia Grande, Porto della Signora, Capo Sperone, Porto Sciusciau, Porto de S’Acqua de sa Canna e Forru ‘a macchina. Numerosi i siti archeologici e monumenti in grado di trasportarvi indietro nel tempo, alla scoperta di una civiltà antica e misteriosa: la Necropoli Punica, la Basilica di S. Antioco Martire composta da sotterranei e catacombe, il museo archeologico Barreca che espone reperti di epoca fenicia e il Museo del Bisso.

Se avete ancora qualche dubbio, o volete avere altre informazioni, potete consultare la guida Sardegna tutto l’anno, qui.

Che cosa state aspettando, staccate la spina con un weekend all’insegna del riposo, prenotate e pianificate il vostro viaggio. Per le informazioni sul porto di Cagliari su partenze traghetti e capitaneria trovate tutto online.

Commenti

commenti