È passato poco più di un mese dalla fine del mio meraviglioso viaggio nel Sud Est Asiatico, nel corso del quale ho visitato il Vietnam, la Cambogia e la città stato di Singapore.

Oggi vi racconto il mio itinerario di 7 giorni in Vietnam, vi racconto quelle che sono state le tappe toccate nel corso del mio viaggio. Sette giorni possono sembrare pochi ma in realtà con la giusta organizzazione sono un tempo ragionevole, fermo restando che se avete voglia di godervi di più le varie destinazioni, probabilmente 12/15 giorni per visitare il Vietnam da nord a sud, sono la giusta durata.

itinerario-di-7-giorni-in-vietnam-le-mie-tappe-5

Prima di entrare nello specifico delle mie tappe devo necessariamente ringraziare Indochina Voyages e l’ottima Huyen che mi hanno supportato e sopportato nell’organizzazione di questo viaggio che non è stato per niente semplice o comodo, già a partire dalla pianificazione. E, ovviamente, se state pensando di andare nel sud est asiatico e avete bisogno di aiuto, non esitate a contattarli perché avranno sempre la soluzione ad ogni vostra necessità: www.indochinavoyages.com (Thank you Indochina Voyages for your support).

itinerario-di-7-giorni-in-vietnam-le-mie-tappe-12

La prima tappa del mio viaggio è stata Hanoi, la capitale del paese. Una città piuttosto movimentata con tanti giovani, il nostro albergo era nel cuore del centro cittadino ricco di locali e luoghi dove poter mangiare a basso costo. Subito ci siamo immersi nella movida notturna locale che, poi, in realtà, non si prolunga mai oltre le 2 di notte.

itinerario-di-7-giorni-in-vietnam-le-mie-tappe-2

Il giorno dopo è stata la volta della baia di Ha Long dove abbiamo scelto di vivere l’esperienza di una crociera da una notte con Paloma Cruises. L’emozione che si prova a nuotare o girare in canoa tra questi isolotti è davvero unica anche se il caldo e l’eccessiva mole di turisti hanno reso il tutto meno magico.

Dopo due giorni ad Ha Long abbiamo fatto ritorno ad Hanoi dove abbiamo dedicato la mezza giornata rimanente alla visita della città. In effetti le cose da vedere non sono poche ma il modo migliore per innamorarsene, nonostante il traffico e l’enorme quantità di motorini impazziti, è passeggiare tra le sue strade fino a perdersi. Tanto troverete sempre un risciò pronto a ricondurvi a casa!

itinerario-di-7-giorni-in-vietnam-le-mie-tappe-3

La terza tappa è stata la cittadina di Huè, dove abbiamo visitato la Città Imperiale, al cui interno è possibile vedere i resti di quella che un tempo era la Città Proibita. Abbiamo visitato la tomba di Khai Dinh e abbiamo attraversato il fiume Huong a bordo di una caratteristica imbarcazione a forma di dragone. Sosta, infine, presso un monastero buddista per comprendere qualcosa in più della religione più diffusa in Vietnam.

itinerario-di-7-giorni-in-vietnam-le-mie-tappe-4

Per raggiungere la nostra quarta tappa, Hoi An, abbiamo percorso delle strade dal panorama mozzafiato (Ocean Clouds Mountain Pass) che ci hanno portato fin sopra l’Hai Van Pass, uno dei più alti del paese. Una volta raggiunta Hoi An, abbiamo trascorso il tempo rimanente per scoprire quella che viene soprannominata come la città delle lanterne e che rappresenta un importante porto commerciale. Hoi An è stata davvero una bella sorpresa ed è uno dei ricordi più piacevoli del Vietnam, ve ne parlerò presto, a lungo.

itinerario-di-7-giorni-in-vietnam-le-mie-tappe-14

itinerario-di-7-giorni-in-vietnam-le-mie-tappe-6

L’ultima tappa di questo nostro itinerario di 7 giorni in Vietnam è stata Ho chi Minh City, l’antica Saigon. Qui avrete modo di visitare diversi musei in cui approfondire la storia del Vietnam, comprendere la tragedia della guerra con gli Stati Uniti d’America e le sue conseguenze. Tappa fondamentale al Palazzo della Riunificazione, al Museo dei Residuati Bellici e, ancora, da non perdere: l’ufficio postale centrale, la Cattedrale, la Bitexco Tower e la grande zona pedonale dove campeggia la statua di Ho Chi Minh, uno dei monumenti più fotografati in tutta Saigon.

itinerario-di-7-giorni-in-vietnam-le-mie-tappe-8

Proprio Ho chi Minh City è il punto di partenza se volete scoprire il Delta del Mekong, dove abbiamo fatto tappa la mattina prima di spostarci in Cambogia. Dalla località di Cai Be, ci si imbarca su delle caratteristiche piroghe per scoprire i villaggi galleggianti presenti lungo il fiume. Sono più di 20 milioni le persone che vivono nell’area del Mekong, quasi un quarto dell’intera popolazione del paese. Qui abbiamo visitato delle famiglie locali che producono riso, grano, oggetti in legno, tè dai vari gusti…un’esperienza assolutamente da non perdere, soprattutto se vissuta con e tra la gente del posto!

Tornati a Saigon, ci siamo imbarcati su un volo Cambodia Angkor Air alla volta di Phnom Pehn, capitale della Cambogia!

Commenti

commenti