Cari amici viaggiatori, oggi vi parlo del mio viaggio nella capitale dell’Illinois con questa guida dettagliata per visitare Chicago in un weekend.

Lo scorso mese di novembre, nel corso del mio soggiorno a New York, ho scelto di trascorrere un weekend nella windy city, la città del blues, meglio nota come Chicago. Considerata come la più americana tra le città degli States, terza per grandezza dopo New York e Los Angeles, è anche la città con la più alta concentrazione di grattacieli per metro quadro.

Erano anni che desideravo visitarla e le aspettative erano piuttosto alte. Alla fine posso dire che, nonostante il freddo, la pioggia, qualche fiocco di neve e il cielo a volte un po’ grigio, le attese sono state rispettate.





Veniamo, però, al racconto di tutto ciò che si può fare e vedere a Chicago anche soltanto in un weekend. Sì, perché un weekend può risultare assolutamente sufficiente per visitare questa affascinante città che racchiude le principali attrazioni in uno spazio piuttosto ristretto.

Cliccando sul titolo di ciascuna sezione troverete racconti più dettagliati

I grattacieli di Chicago e i loro punti di osservazione sulla città

Suggerisco di cominciare la visita salendo su uno dei due grattacieli dotati di Skydeck, per godere di una vista della città dall’alto: la Willis Tower con il suo Skydeck Chicago e il John Hancock Building con il suo 360 Chicago.

La soluzione potrebbe essere quella di salire su uno di giorno e sull’altro al tramonto. Il grattacielo più affollato è sicuramente la Willis Tower, in passato nota come Sears Tower, a lungo grattacielo più alto d’America fino all’arrivo del nuovo One World Trade Center di New York. Vi consiglio di salirci a prima mattina, quando la folla non è ancora eccessiva.

L’altro punto di osservazione privilegiato sulla città, a circa 300 metri d’altezza, è il John Hancock Building, situato lungo il Magnificent Mile, dal quale è possibile ammirare più da vicino il Lago Michigan, talmente grande da bagnare ben quattro stati americani (Illinois, Michigan, Wisconsin e Indiana) e da non riuscire ad intravederne i confini.

Le attrazioni del Millennium Park

Come ogni grande metropoli che si rispetti, anche Chicago ha il suo polmone verde, si chiama Grant Park, a due passi dal Loop, ed include il celebre Millennium Park, tappa immancabile di un soggiorno in città.

Non si tratta di un semplice parco ma di un vero e proprio museo a cielo aperto con opere come il Jay Pritzker Pavilion, dove si svolgono eventi e spettacoli e che può ospitare fino a 5000 persone a sedere; la Crown Fountain e il Lurie Garden con i suoi 2.5 acri di piante tipiche delle pianure dell’Illinois.

L’opera più famosa, però, è sicuramente Cloud Gate, anche se in molti la conoscono col nome di the Bean, fagiolo, per via della sua particolare forma. Si tratta di un’opera in acciaio dal peso di oltre 110 tonnellate, realizzata dall’artista Anish Kapoor, che riflette non solo la folla sempre numerosa ma anche lo splendido skyline di Chicago. Immancabile scattare una foto ricordo qui sotto!

I numerosi musei di Chicago

Tanto quanto New York, anche Chicago presenta un’offerta museale davvero interessante e per tutti i gusti. Uno dei musei più famosi è sicuramente The Art Institute of Chicago, situato nel Loop, su Michigan Avenue a due passi dal Millenium Park, e dedicato alle Belle Arti con mostre e tesori davvero invidiabili. Tra le opere custodite al suo interno vi segnalo quelle di Renoir, Monet, Picasso e Mirò ma anche un presepe napoletano originale risalente al settecento.

Poco lontano dal centro, si trova la zona del Museum Campus, un’area di ben 57 acri che include, oltre al Soldier Field casa della squadra di Football dei Chicago Bears, ben tre musei: il Field Museum of Natural History, l’Adler Planetarium e lo Shedd Aquarium. Non basterebbe un giorno per visitarli tutti e tre, ciascuno interessante per un motivo diverso.

Una passeggiata nella zona del Loop

Il Loop è il termine usato per indicare la zona finanziaria di Chicago, quella dove si concentrano il maggior numero di grattacieli ed anche di attrazioni. Alloggiare in questa zona può essere un ottimo punto di partenza per visitare la città. Si caratterizza anche per la presenza della ferrovia sopraelevata dove corre la metropolitana, immagine davvero caratteristica e iconica di Chicago nel mondo. L’atmosfera retrò delle stazioni in legno e acciaio catapultano il viaggiatore indietro nel tempo e conferiscono all’area un fascino unico.

Curiosità: proprio di fronte all’Art Institute, all’incrocio tra Michigan Avenue e Wabash Avenue, si trova l’inizio della celebre Route 66 che partendo da Chicago attraversa i vari Stati Americani per concludersi poi sul pontile di Santa Monica in California.

Shopping lungo il Magnificent Mile

Michigan Avenue, che passa davanti al Millennium Park, è una delle strade più lunghe di Chicago. Si spinge verso nord, attraversa il DuSable Bridge passando sopra il Chicago River, ed è qui che assume la denominazione di Magnificent Mile, miglio magnifico, perché è la strada dello shopping per antonomasia dove si trovano tutti i principali marchi americani e internazionali. Un po’ come la 5th avenue a New York. Numerosi gli edifici degni di nota presenti in questa zona come il Chicago Tribune, la Water Tower e il Wrigley Building, originariamente sede della Wrigley Company che fu tra i primi a produrre gomme da masticare e infatti ancora oggi l’immagine dell’edificio è presente sui pacchetti di chewing gum americane.

Non dimenticate di scattare una foto dal ponte perché vi regalerà uno scorcio davvero unico della windy city.

In crociera sul Chicago River con la Chicago’s First Lady Cruises

Ai piedi del DuSable bridge, si trova il punto di partenza della crociera che vi porterà a scoprire Chicago dal fiume, ammirando la sua caratteristica architettura. Il tour ufficiale che vi consiglio si chiama Chicago Architecture Foundation River Cruise aboard Chicago’s First Lady Cruises, nome un po’ lungo ma utile per permettervi di riconoscere questo che è il tour ufficiale più completo e originale.

Considerato tra i 10 migliori tour in assoluto degli Stati Uniti, la crociera sul Chicago River è davvero un must sia per gli abitanti della città che per i turisti. In 90 minuti vi verrà raccontata la storia di Chicago passata da piccolo insediamento ad una delle città più grandi del mondo in meno di 100 anni.

Il Navy Pier e la sua ruota panoramica

Il Navy Pier è il molo di Chicago che si affaccia sul lago Michigan, un luogo dedicato a tutta la famiglia che include negozi, ristoranti, la possibilità di fittare barche per andare alla scoperta del lago, ampie zone di verde e poi, ovviamente, la grande ruota panoramica.

Che vi piacciano o meno le atmosfere da festa di paese, questo è sicuramente uno di quei luoghi in cui potersi intrattenere, senza andare troppo lontano dal centro e in cui potrete godere di una delle migliori viste sullo skyline di Chicago. Ogni anno sono quasi 9 milioni i turisti che scelgono il Navy Pier come tappa di una propria sosta in città.

Visitare la casa più antica di Chicago

Durante una visita di Chicago, molti si soffermano solo sulle attrazioni più conosciute ma esiste un distretto storico chiamato Prairie Avenue dove si trova Clarke House, quella che può essere considerata come la casa più antica di Chicago. Quella che oggi è conosciuta come Clarke House Museum, venne costruita nel 1837 ed è sopravvissuta a due spostamenti e ad un incendio. Oggi la trovate al numero 1827 di S. Indiana Ave e può essere visitata per scoprire come vivevano gli americani negli anni precedenti alla guerra civile. Una visita curiosa che vi consiglio se avete tempo in abbondanza.

Insomma con questa guida per visitare Chicago in un weekend ho cercato di segnalarvi tutto il bello che questa città ha da offrire, una città che merita di essere scoperta e in cui tornerò davvero con piacere!



Commenti

commenti